Passa ai contenuti principali

Un classico per sempre #2


Un classico per sempre" è la mia idea per omaggiare i libri che sono la storia della letteratura. Ed è un modo anche per leggere tutti quelli che non ho letto un pò perchè non sono stata obbligata a farlo a scuola (ringraziando il cielo la mia prof di italiano ci ha dato una buona infarinatura), un pò per pigrizia.  I classici sono l'ABC della letteratura ed è per questo che ho pensato di condividere con voi la mia scelta di approfondire la mia cultura.
Anna Karenina di Lev Nikolaevic Tolstoj


"Tutte le famiglie felici sono simili fra loro, ogni famiglia infelice, è infelice a modo suo."

Anna Karenina è la donna più famosa dell'Alta Società di San Pietroburgo: sembra avere tutto, fama, ricchezza, un marito che occupa i più alti ranghi della politica, popolarità e un figlio che adora. Finchè un giorno incontra il bellissimo ed elegante Conte Vronsky ed in quel momento Anna si rende conto della vuotezza della propria vita, realizza quanto sia insoddisfacente la relazione col marito, che affronta le situazioni di tutti i giorni come fossero pratiche burocratiche.
Anna e Vronsky si innamorano perdutamente e la relazione che ne nasce, diventata pubblica, crea un fortissimo scandalo tanto nella società quanto nella famiglia, trascinandosi dietro amarezza, gelosia e invidia.
In netto contrasto con questa storia fortemente autodistruttiva, si pone la relazione tra Levin e Kitty solida ed onesta. Una storia che nasce in sordina, più pacata e meno rumorosa ma per questo non meno romantica. Devo essere sincera...sono affezionata a Levin e Kitty.
Ambientato nelle più alte classi sociali russe Anna Karenina è una critica all'ipocrisia della società russa del tempo: i valori della fedeltà, della famiglia, della fede non sono sentiti veramente dai personaggi di Tolstoj, i quali non vivono la propria vita ma recitano una parte. Significativo è la descrizione di Stepan Arkadic nelle prime pagine del romanzo in cui si dice che questo personaggio ha una certa idea politica perchè è l'opinione della maggioranza o che veste in un certo modo perchè così fan tutti.
Ma torniamo alla nostra protagonista. Anna Karenina ha due anime: una lieve, soave e radiosa, l'altra provocante e disperata, affamata di vita. Due anime che rispecchiano le tante contraddizioni della società del tempo. Anna, moglie devota, fedele che riveste egregiamente il ruolo di consorte di un burocrate governativo ricco e affermato. Ma anche Anna che perde la testa per un ufficiale dell'esercito, se ne innamora perdutamente e lascia la famiglia, la città, il figlio, per iniziare la sua vita con quest'uomo elegante, ambizioso, bellissimo. Anna che cerca la felicità a tutti i costi, che si aggrappa a quest'amante il cui amore poco a poco si raffredda, Anna che non si rassegna, Anna che compie l'ultimo gesto disperato.

Sono diverse le trasposizioni cinematografiche di questo classico della letteratura, ma io voglio segnalarvi l'ultimo, in uscita prossimamente.
Anna Karenina è interpretata dalla bellissima Keira Knightley, Jude Law sarà il marito, Aaron Johnson il bellissimo Wronsky. Regista Joe Wright, lo stesso che ha diretto la Knightley in Orgoglio e pregiudizio e Espiazione.


Vi lascio con il trailer del film




Bacio
R.

Commenti

  1. Ho amato questo libro, anche se ammetto di averci messo veramente tanto a finirlo. Anna è disperata, veramente tanto. Mendica amore, anche quando non ce n'è più.
    Molto triste. Quando leggevo di Levin e Kitty, infatti tiravo un sospiro di sollievo!

    Comunque... complimenti per il blog! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Devo ammettere che anche io all'inizio ho fatto fatica...e infatti l'ho tirato un pò per le lunghe...poi la storia mi ha preso e non riuscivo più a staccarmi...non vedo l'ora di vedere come sarà Keira Knightley nei panni di Anna...

      Elimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

3 libri da leggere nel weekend: LE SETTE SORELLE, BENVENUTI IN ACCADEMIA e ORIGIN

Buon lunedì a tutti lettori! Oggi mi sento fresca e riposata.  Il mio weekend è stato fantastico, all'insegna dell'ozio più assoluto, anche se avrei dovuto studiare. Mi sono rilassata sul divano, libro in mano, la D'Urso in sottofondo (ahimè la mamma, purtroppo, è la regina del telecomando).....ah che pace. E il vostro fine settimana come è andato?

Oggi voglio parlarvi di tre libri, quindi tre mini recensioni, che secondo me sono adattissimi per il weekend e per quei giorni in cui proprio dovete staccare la spina e rilassarvi. Per tutti e tre devo ringraziare la CE per avermene inviato una copia omaggio, in particolare Giunti e Mondadori.

Titolo:Le sette sorelle Autore: Lucinda Riley Casa editrice: Giunti Pagine: 576 Prezzo: € 9.90




Trama: Bellissima eppure timida e solitaria, Maia è l’unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova a Londra da un’amica, giunge improvvisa la telefonata del…