Passa ai contenuti principali

Pagina 99 #8


Eccoci con un altro appuntamento con Pagina 99, la rubrica bisettimanale che io e Jaqueline del blog i libri ci fanno volare condividiamo.
Generalmente in questa rubrica trovate sia la mia pagina 99 che quella di Jaqueline: non oggi. Purtroppo la mia gemella ha problemi di connessione (speriamo che si risolvano in fretta!) e quindi  potrete leggere solo la mia.
Siete curiosi di sapere cosa ho scelto per voi? Pagina 99 si trova circa a metà del libro, in un punto in cui, senza svelare troppo dell'intreccio dei fatti, se ne può capire il ritmo. Se volete saperne di più su questa teoria della pagina 99 (o 69 per alcuni) non dovete far altro che leggere QUI

Veniamo al dunque allora!

Stay di Tamara Ireland Stone
(è tratta dalla versione ebook...non so se coincide esattamente con la pagina 99 del cartaceo)

Più riguardo a Stay— Bennett è… un amico. Di scuola. Mi ha aiutato mentre… — Mi si smorza la voce quando vedo il viso di mamma contrarsi. Ma la sua espressione si rilassa subito e torna a sorridere appena le racconto la versione che Bennett mi ha detto di ripetere.
— Allora, grazie, Bennett. — Gli porge la mano mentre con l’altro braccio continua a stringermi, lanciando occhiate veloci a entrambi. — Non ho idea di cosa ci facessi là fuori, con questo tempaccio, ma suppongo sia stata una coincidenza fortunata. — Mi guarda di traverso con aria interrogativa e io mi limito ad alzare le spalle.
— Possiamo? — ripeto.
— Cinque minuti — dice papà, guardando l’orologio.
Porto Bennett verso la sezione Manualistica e finalmente siamo di nuovo soli, anche se per cinque minuti.
— Allora… — Lo guardo con espressione seria. — Suppongo sia questo il grande segreto.
— Sì. — Ride sottovoce. — Più o meno. — Tende le braccia e mi prende le mani. Le sue sono calde e morbide. — Devo raccontarti parecchie cose.
— Bene.
— Sei sicura di volerle sapere?
Annuisco.
— Pensi che ti permetteranno di saltare la scuola, domani?
Guardo l’orologio. Sono solo le otto e mezzo, ma mi sento stanca come se fossi rimasta sveglia per tutta la notte. Probabilmente sarà molto tardi quando torneremo a casa dalla Centrale di polizia. — Credo di sì, date le circostanze.
— Vengo alle dieci. Andiamo da qualche parte dove
possiamo parlare.
Lo guardo per avere subito le risposte che non voglio aspettare domani per sentire.
Si avvicina e sussurra: — Hai paura di quello che so fare?
Do un’occhiata alla stanza, alla polizia e ai miei genitori, e guardo di nuovo lui. Non ho paura, anche se immagino che dovrei. In questo istante sono solo felice di essere viva. E anche di vedere che i pezzi di quel puzzle che Bennett ha dimostrato di essere fin dall’inizio, ora cominciano a combaciare, ad andare al loro posto per formare un’immagine che forse un giorno riuscirò a comprendere. — No — dico. — Neanche un po’.


Allora vi ha convinti oppure no?



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

3 libri da leggere nel weekend: LE SETTE SORELLE, BENVENUTI IN ACCADEMIA e ORIGIN

Buon lunedì a tutti lettori! Oggi mi sento fresca e riposata.  Il mio weekend è stato fantastico, all'insegna dell'ozio più assoluto, anche se avrei dovuto studiare. Mi sono rilassata sul divano, libro in mano, la D'Urso in sottofondo (ahimè la mamma, purtroppo, è la regina del telecomando).....ah che pace. E il vostro fine settimana come è andato?

Oggi voglio parlarvi di tre libri, quindi tre mini recensioni, che secondo me sono adattissimi per il weekend e per quei giorni in cui proprio dovete staccare la spina e rilassarvi. Per tutti e tre devo ringraziare la CE per avermene inviato una copia omaggio, in particolare Giunti e Mondadori.

Titolo:Le sette sorelle Autore: Lucinda Riley Casa editrice: Giunti Pagine: 576 Prezzo: € 9.90




Trama: Bellissima eppure timida e solitaria, Maia è l’unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova a Londra da un’amica, giunge improvvisa la telefonata del…