Passa ai contenuti principali

Il ballo di Irène Némirovsky

Buona sera lettori. Come potete vedere mi sto dando alla lettura di questi piccoli libricini dalla grafica meravigliosa. Il fatto che siano brevi, poi, mi permette di recensirne quasi uno al giorno. 
Ho letto, in questi giorni, un articolo di critica dell'idea avuta dalla casa editrice Newton Compton in cui, in sostanza, si afferma che il prezzo stracciatissimo dei libri di questa collana, in realtà, danneggi il mercato editoriale. Ho anche letto che l'Italia è il paese dell'Europa in cui i libri costano meno....Sulla prima affermazione non posso dire nulla, non sono un'economista, ma sulla seconda qualcosa da dire ce l'avrei, ma sorvoliamo. Voi cosa ne pensate?
Ma passiamo al libro che ho letto questa mattina tra un caffè e un giretto al mercato.

Più riguardo a Il ballo
Trama: Per il Kampf l'organizzazione del ricevimento, a cui sono invitati i maggiorenti della città, è un'occupazione serissima. Tutto deve funzionare alla perfezione, come il meccanismo di un prezioso orologio. Il ballo è il sogno della signora Kampf, volgare e arcigna parvenue, che dovrà, però, fare i conti con la vendetta della figlia quattordicenne: Antoinette.






I signori Kampf stanno organizzando il loro primo ballo. Più di duecento persone, molte delle quali mai viste ne conosciute, sono invitate al grande evento che dovrebbe segnare il definitivo ingresso nell'alta società di questa famiglia di parvenue.
Antoinette è una ragazzina di quattordici anni che si sente già grande, pronta per balli, feste e soprattutto per l'amore: il suo sogno è un bel vestito e il braccio di un cavaliere. Peccato che la madre sia di avviso contrario: ritenendola poco più di una bambina, e per dirla tutta una bambina che non si comporta come ci si aspetterebbe da lei, la sgrida in continuazione davanti a tutti, anche ai domestici, umiliandola terribilmente. Ma la piccola Antoinette ha in serbo la più amara delle vendette: come vi sentireste voi se gli inviti per il grande evento che state organizzando e che desiderate perfetto non giungessero mai a destinazione? Beh...chiedetelo alla signora Kampf. Se fossi in lei starei attenta alla vipera che mi sta crescendo in casa. 
Il ballo è un racconto che si legge in un battito di ciglia, non solo perchè è breve, ma anche per la velocità con cui gli eventi vengono presentati: l'organizzazione del ballo, le lezioni di Antoinette, la dipartita degli inviti, il fallimento della festa.
I personaggi di questa autrice sono descritti in tutto il loro aspetto negativo: si tratta di parvenue, di arricchiti, la cui unica ambizione è comparire, apparire, il denaro sopra a tutto. Non c'è il rapporto madre e figlia in questo racconto ma è evidenziato in modo netto come la madre, che ha vissuto di stenti per molto tempo, non è disposta a lasciare le scene in favore della figlia. Il matrimonio dei Kampf non è basato sull'amore ma sull'idea che prima o poi il signor Kampf avrebbe fatto fortuna. Non c'è un solo grammo di sentimento in queste cento pagine, ma opportunisimo, ipocrisia, avarizia, invidia e il tratto deciso con cui il racconto si evolve davanti ai nostri occhi non fa che sottolineare gli aspeti negativi di ogni singolo personaggio. 
La penna della Némirovsky, in questo caso, non salva nessuno. Nemmeno la ragazzina.

*****
Irène Némirovky: Nata a Kiev nel 1903 da una famiglia di ricchi banchieri di origine ebraica, visse a Parigi dove, appena diciottenne, cominciò a scrivere. Nel luglio del 1942 fu arrestata e deportata ad Auschwitz, dove morì a trentanove anni, lasciando incompiuto il suo ultimo capolavoro: Suite francese.



Commenti

  1. Ho sentito sempre parlare parlare di questo libro e finalmente, approfittando dell'edizione della Newton, l'ho preso giusto oggi. Sono curioso! Mi sembra molto "forte". Ottima recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! *.* Io lo ammetto: non lo conoscevo...ma ho letto Suite francese e mi era piaciuto tanto e quando ho visto "Némirovsky" non ho avuto dubbi.

      Elimina
  2. Avevo in mente di acquistarlo anch'io Il ballo, ne sono ancora più convinta! Mi piace molto, poi la tua recensione mi ha incuriosita tantissimo... ;)

    RispondiElimina
  3. Grazie Fra! A me è piaciuto...poi con quello che costa...ne vale comunque la pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti, è fantastico :) Ma la grafica ti riferisci all'interna? Com'è? :)

      Elimina
    2. No dentro sono semplicissimi e leggibilissimi. Anche se ad esempio Il grande Gatsby è scritto talmente piccolo che è una faticaccia! Anche Amleto è scritto piuttosto piccolo, ma Il grande Gatsby è davvero minuscolo. Io mi riferivo alla cover: tutte le copertine sono davvero carine e originali...se vai a vedere i 100 pagine 1000 lire è palese che il prezzo basso compensa una copertina orribile. Invece tutte le cover di questa nuova versione sono piuttosto belle.

      Elimina
    3. Ah ti riferivi alle cover, quindi! Beh, concordo, sono adorabili, tutte! *_*

      Elimina
  4. questo non l'ho preso, ma sembra davvero interessante!! ci faccio un pensierino :D
    comunque nuova iscritta, se ti va passa da me =)
    http://unlettoreungransognatore.blogspot.it/

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

3 libri da leggere nel weekend: LE SETTE SORELLE, BENVENUTI IN ACCADEMIA e ORIGIN

Buon lunedì a tutti lettori! Oggi mi sento fresca e riposata.  Il mio weekend è stato fantastico, all'insegna dell'ozio più assoluto, anche se avrei dovuto studiare. Mi sono rilassata sul divano, libro in mano, la D'Urso in sottofondo (ahimè la mamma, purtroppo, è la regina del telecomando).....ah che pace. E il vostro fine settimana come è andato?

Oggi voglio parlarvi di tre libri, quindi tre mini recensioni, che secondo me sono adattissimi per il weekend e per quei giorni in cui proprio dovete staccare la spina e rilassarvi. Per tutti e tre devo ringraziare la CE per avermene inviato una copia omaggio, in particolare Giunti e Mondadori.

Titolo:Le sette sorelle Autore: Lucinda Riley Casa editrice: Giunti Pagine: 576 Prezzo: € 9.90




Trama: Bellissima eppure timida e solitaria, Maia è l’unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova a Londra da un’amica, giunge improvvisa la telefonata del…