Passa ai contenuti principali

Due libri per una sola recensione: Tutto ciò che sappiamo dell'amore e Losing it

Buon giorno mondooooo,
come va? Io ho ripreso il lavoro in ufficio e oggi mi sento come se non avessi fatto quindici giorni di vacanze...uff...accidenti un solo giorno di lavoro e son già stanchissima!
E a voi come sta andando?
Oggi faccio una cosa un po' inusuale e cioè vi parlo di due libri in un solo post. Perché? Perché i due libri in questione sono molto simili tra di loro per quanto riguarda la storia, il modo in cui sono scritti e le sensazioni che hanno suscitato in me. Ve ne avevo già parlato, per cui vi svelo i titoli dei due libri di cui vi parlo:  Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover e Losing it di Cora Carmack.            

Più riguardo a Tutto ciò che sappiamo dell'amoreSi tratta di due libri di cui abbiamo sentito parlare fino allo sfinimento, il primo mi è stato consigliato da alcune mie colleghe blogger e acclamato come un libro bellissimo, il secondo, invece, tanto atteso, ma ha ottenuto poco riscontro: almeno, io ho letto solo due recensioni di Losing it ed entrambe negative.
Entrambi appartengono al fenomeno del new adult che sembra andrà per la maggiore quest'anno, non che nel 2013 ne avessimo letti pochi.
Sia nel libro della Hoover sia in quello della Carmack gli eventi ruotano intorno ad un amore proibito: lei studentessa, lui professore. Cambia l'età dei protagonisti: mentre in Tutto ciò che sappiamo dell'amore lei è una ragazza dell'ultimo anno del liceo e lui il suo insegnante, in Losing it (con un sottotitolo che sì, me lo dovete spiegare: Credevo che il cielo fosse azzurro) lei è una studentessa universitaria e lui, ovviamente, il suo insegnante.
Mentre nel libro della Hoover ci sono tematiche un po' più pesanti, quali l'abbandono dei minori, la malattia e la morte, in Losing it tutto è, invece, incentrato sul rapporto tra la coppia protagonista. Chiariamoci: le tematiche di Tutto ciò che sappiamo dell'amore sono solo accennate, non si scava a fondo nell'animo dei personaggi, ma c'è essenzialmente un racconto di ciò che accade  o è accaduto ai protagonisti, che li ha segnati e che caratterizza i loro comportamenti nell'arco della storia.
Si tratta comunque di due letture piuttosto leggere, che si possono concludere in una notte. Nulla di che.
Più riguardo a Losing itAnche lo stile delle due autrici è simile: leggero, fresco, scanzonato. E', però, da notare la particolarità dell'inserimento delle poesie in Tutto ciò che sappiamo dell'amore, da cui deriva il titolo originale, Slammed: lo slam  è un'arte che nasce dalla strada (come il rap ai suoi inizi) e crea un legame tra scrittura e performance, focalizzata sulla parola e realizzata con grande economia di mezzi. È una poesia che mette in arte l'espressione popolare, declamatoria, praticata nei luoghi pubblici (bar o altri luoghi associativi) sotto forma di testi quasi recitati, a ritmo serrato (Fonte: Wikipedia).
Allora  che dire? Ho preferito il libro della Hoover a quello della Carmack: più emozioni, più sensazioni sono arrivate al mio cuore tramite le parole di Layken e Will che non dalla storia tra Bliss e Garrick. La Carmack paga lo scotto della prima pubblicazione: una ragazza di venti anni che non ha saputo trasmettere alle pagine le sensazioni che i suoi personaggi stavano vivendo, ed effettivamente anche il modo in cui i due vengono in contatto e il perché (lei è vergine e vuole perdere la sua virtù... *SERIOUSLY??*) sono assolutamente lontani da ciò che si definirebbe un qualcosa di romantico. Le tematiche della Hoover, invece, avvicinano Lake e Will al lettore...impossibile che la sfortunata storia di Layken e del suo dolcissimo fratellino non tocchino il cuore di chi legge.
Decisamente un cuoricino in più a Slammed e uno in meno alla Carmak, di cui non credo leggerò altro, mentre alla Hoover darò altre possibilità.

Allora...che ne pensate? Voi avete letto questi libri o uno di loro? Vi sono piaciuti oppure no? Fatemelo sapere nei commenti!

Commenti

  1. Io non ho letto nessuno dei due, ma Losing It non lo avevo neanche preso in considerazione proprio per le poche e negative recensioni che ho incontrato. A Tutto ciò che sappiamo dell'amore invece potrei dare una possibilità, sembra carino ^^
    Ne approfitto per dirti che ti ho taggata qui: http://libridilo.blogspot.it/2014/01/tag-i-10-buoni-propositi-oer-lanno-nuovo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tag!
      Uhm devo essere sincera, io ho un debole per le storie d'amore, romanticose, assurde, impossibili, alla fifty shades e quant'altro, per cui quando leggo una certa trama mi ci fiondo...poi non sempre mi soddisfano, come in questo caso. Mentre sono per il consigliare la Hoover, più che altro perchè la storia è carina, sono decisamente no per la Carmack....

      Elimina
  2. io ho adorato il libro della Hoover *__*
    mentre Losing it, l'ho iniziato, ma non piace molto! Non so ancora se terminarlo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy!
      Guarda...ti consiglierei di finirlo senza troppe pretese...giusto per non lasciare un libro a metà.

      Elimina
  3. Il primo l'ho amato alla follia!!
    Il secondo invece mi ha deluso altamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non avevo grandi aspettative: ci sono troppi romanzi di questo genete per cui anche se mi piace leggerli parto sempre prevenuta.

      Elimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …