Passa ai contenuti principali

Recensione: SCHEGGE DI ME di Tahereh Mafi

AGGIORNAMENTO 02.04.2014: Ieri vi avevo detto che mi sarei informata circa la prosecuzione di questa serie in Italia, così ho scritto alla casa editrice che mi ha dato questa risposta:
Ciao Rosy, non sono ancora previste novità su quella serie, se ce ne saranno vi informeremo subito, grazie.
Beh rassegnamoci, io la finisco in lingua....


Buon pomeriggio a tutti lettori.
Qualche giorno fa ho finito di leggere Schegge di me di Tahereh Mafi. Un libro incredibile, che ho divorato e oggi sono qui, ancora senza parole, a cercare di scriverne una recensione.
Vi starete chiedendo: ma come???? Non avevi ancora iniziato la serie Shatter me????
No.
Credo di essere l'unica al mondo a non aver ancora letto Schegge di me e sì, me ne pento amaramente perché questa lettura è stata.....awwwww! Non so come dirvelo. Mi è piaciuta un casino! Si può dire casino?
Questo è il motivo per cui la recensione di oggi è un pochino......sconclusionata.

Più riguardo a Schegge di me

Titolo: Schegge di me
Autore: Tahereh Mafi
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 360
Prezzo: 17,00 €


Trama: 264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.







Sorvoliamo su questa cover inguardabile. Tra l'altro già nella recensione di L'angelo caduto di Susan Ee vi avevo fatto notare la somiglianza, anzi l'identicità (esiste questa parola?) delle cover, per cui non ho proprio parole e non voglio nemmeno sprecarne.
Passiamo invece al contenuto di questo libro super bellissimo. Scusate ma l'entusiasmo che mi ha colta nel leggere Shatter me mi permette tutti questi "neologismi" altrimenti non riuscirei a farvi capire quanto mi sia piaciuto.
In un mondo futuro, post apocalittico si può quasi dire, in cui l'uomo ha distrutto tutto ciò che la natura gli ha offerto, la Restaurazione cerca di mantenere il controllo privando la popolazione di ogni genere di conforto e utilizzando il pugno duro con chiunque si ribelli al sistema. Il classico distopico.
Juliette è detenuta da 264 giorni, quando un ragazzo viene a dividere la cella con lei: Adam. Tra i due il rapporto non è dei migliori, insomma Juliette è rimasta rinchiusa per quasi trecento giorni da sola, un anno quasi senza parlare ne vedere nessuno e l'arrivo di Adam la terrorizza, dapprima per quello che lui potrebbe fare a lei e poi per quello che lei potrebbe fare a lui. Juliette è infatti rinchiusa perché ha ucciso un bambino.
La ragazza non può toccare nessuno: le sue mani sono morte per chiunque la sfiori.
E' chiaro che questa ragazza rappresenta un'arma micidiale, un arma che permetterebbe al Governo di vincere la guerra, di sedare le rivolte. Per questo motivo Warner, uno dei migliori cattivi di cui abbia letto, capo dell'esercito la vuole per se facendo crescere una vera e propria ossessione nei confronti di Juliette.
Ma torniamo ad Adam che in realtà non è quello che sembra, ma un soldato agli ordini di Warner.
Juliette viene liberata proprio per poter essere usata come arma di tortura, ma Adam non ci sta. Qualcosa che viene dal passato, un dolcissimo ricordo, lega i due ragazzi che alla prima occasione si danno alla fuga.
Basta ho già detto troppo sulla trama ma non riesco a smettere di parlarne.
L'autrice di questo libro e, a giudicare da quello che ho letto in giro per il web, di tutta la serie è un genio: ha creato una storia mozzafiato, raccontata da Juliette stessa, con la sua frenesia, con la sua incredulità, il nervosismo e un pizzico di pazzia tipico di chi rimane isolato dal mondo per tantissimo tempo. Parole che si ripetono come un mantra, pensieri cancellati, uno stile decisamente veloce, nervoso, folle. Dallo stesso stile, oltre che dalla narrazione, traspare il carattere di Juliette: una ragazza sola, frustrata, delusa, stanca, smaniosa del contatto umano, terrorizzata ma anche capace di tanto altruismo nonostante tutto quello che gli altri le hanno riservato.
Poi c'è Adam, l'eroe della situazione, il ragazzo coraggioso che usa ogni mezzo per salvare la ragazza che ama e il fratellino, che fa di tutto per dare una possibilità ai più deboli, una seconda occasione a coloro che la società ha classificato come non meritevoli di attenzione. L'unico, o forse no, che può toccare Juliette senza restarne gravemente ferito. L'unico in grado di ridarle la sua dignità, di far sì che torni a credere in se stessa. L'unico capace di amarla come merita.
Infine Warner con questa sua ossessione per Juliette, un interesse che va al di la della fame di potere, un attaccamento decisamente morboso per una ragazza che conosce meglio di se stesso grazie a tutte le minuziose ricerche fatte su di lei.
Schegge di me si legge in un attimo: catturata dalla storia ma anche dal rapporto che si crea tra i personaggi sono arrivata alla fine in un battibaleno. 



Non credevo che mi sarei emozionata tanto. Non vedo l'ora di leggere il resto della serie, che spero non tardi ad arrivare, anche se VOCI DI CORRIDOIO, dicono che la traduzione è stata sospesa...farò le mie ricerche in proposito. Beh Rizzoli, spero per voi che questa sia una bufala!  Nel frattempo FIRMATE LA PETIZIONE per la prosecuzione della serie in Italia. Trovate il banner nella sidebar.
Aaaaaawwwww!!!! Lo so che l'avete letto praticamente tutti, allora che mi dite? Sono stata una folle a a non leggerlo prima? Che ne pensate? Vi è piaciuto come a me?

P.S. Questa recensione partecipa alla Mastereader di Lucrezia del blog Il libro che pulsa per la categoria Un libro che racconti una storia d'amore o che sia presente come sfondo.

Commenti

  1. Un libro meraviglioso, stile pazzesco, storia bellissima! ma perché non continueranno a pubblicarlo? D: avevo già firmato la petizione... :( mi sa che ci toccherà leggerli in inglese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa anche a me! Guarda non lo so ma l'ho letto su un blog in questi giorni. Ho mandato una mail alla Rizzoli, vediamo se mi rispondono. Uff che palle però dover sempre pregare perchè finiscano di pubblicare le serie!

      Elimina
  2. I seguiti sono ancora meglio!!!! Awww *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh immagino! Mi toccherà leggerli in lingua!

      Elimina
  3. Ho letto Schegge di me diverso tempo fa, ma ricordo perfettamente lo stile della Mafi: unico.
    Mi dispiace che non si sia smosso niente sul fronte della pubblicazione. =(
    Facci sapere se la Rizzoli ti darà un responso positivo. *incrocia le dita*

    p.s. Avevo firmato già la petizione naturalmente ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Am, ho ottenuto la laconica risposta che sul fronte pubblicazione non c'è ancora nulla in vista...uffffffff! Nervosissimo! Ma perchè? Perchè????

      Elimina
  4. Tranquilla Rosy...io ancora devo leggerlo, quindi non eri l'unica :D
    Dopo questa recensione super super positiva non mi resta che trovare il tempo per immergermi in questo romanzo *-* me ne hai fatto innamorare solo a sentirne parlare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AAAAWWWWWW! Monia è stupendo! Ma proprio bello bello bello! Sì devi leggerlo!

      Elimina
  5. Ciao Rosy,
    io come te ho amato tantissimo questo libro. Il modo in cui è scritto è unico davvero. Secondo me hai fatto bene ad aspettare anche perché la serie, proprio come hai detto, è stata sospesa. Continuiamo ad incrociare le dita.
    Qualche mese fa alcune ragazze hanno organizzato un evento su facebook dove all'ora prestabilita avrebbero scritto messaggi su Twitter incitando la CE a continuare la pubblicazione. Hanno partecipato in molti e la stessa autrice le ha ringraziate. Io non ho potuto farlo perché non ero iscritta, mannaggia. Per questo la Rizzoli non ha confermato la sospensione totale o il proseguo.
    Speriamo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì era qualcosa #noalleserieinterrotte? Sì si allora mi ricordo, ho partecipato anche io! Comunque non ha davvero senso perchè alla fine sarebbe una serie che vende visto quanti la vogliono e la petizione e le proteste ecc....

      Elimina
  6. Concordo *__* e chissene se il mondo distopico è a malapena accennato! Io l'ho amato *___*
    e Warner...awwwwwww *__* (dovrebbero inserire questa parola nel vocabolario, a volte è l'unica a rendere bene tutto ciò che provo) un cattivo con i fiocchi (o forse no, chi lo sa!).
    Io spero che pubblichino presto i seguiti e.e non leggo in lingua e l'attesa mi sta uccidendo ç__ç
    tempo fa avevo contattato la casa editrice..ho avuto la tua stessa risposta è_é

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Giusy! Se necessario radunerò l'esercito dei blogger "leggitori" in lingua e lo portremo noi in italia! Muahahahahaha!

      Elimina
  7. Schegge di me e la Mafi fanno un'altra "vittima"! Benvenuta Rosy!! <3

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…