Passa ai contenuti principali

Recensione: COME SABBIA TRA LE DITA di Diana Palmer

Buon pomeriggio a tutti.
Oggi voglio parlarvi di un libro che ho ricevuto da Harlequin Mondadori, una lettura piacevole, leggerissima, che mi ha fatto passare un paio d'ore con il sorriso sulle labbra per la improbabilità degli ebenti narrati, ma che comunque ogni tanto....ci sta.





Titolo: Come sabbia tra le dita
Autore: Diana Palmer
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 238
Prezzo: € 8,90
Trama: Nicole Seymour è una donna attraente, sofisticata e attivamente impegnata in politica a fianco del fratello Clayton. Quando incontra Kane Lombard sulla magnifica spiaggia di Seabrook ne è subito attratta e si accende in lei una sensualità sopita, soffocata da un matrimonio fallito che l'ha resa insicura. Ma Kane è l'uomo sbagliato, che potrebbe trascinare lei in uno scandalo e affossare le ambizioni politiche del fratello. Ormai, però, è tardi per respingerlo. Travolta da questa passione proibita, Nicole è intrappolata tra la lealtà nei confronti di Clayton e l'amore per Kane. Intanto un nemico invisibile si nasconde nell'ombra, disposto a calpestare ogni suo sentimento.


Prima di tutto: avete visto che sono riuscita a chiudere in un riquadro la trama e la cover del libro? Tutto merito di Leda e Leb che su The Good Blogger Box spiegano come fare. Graaaassie!

Allora, come vi dicevo, questa lettura è stata particolarmente piacevole ed esilarante proprio per il fatto che racconta cose impossibili, o per lo meno cose che a me non sono mai capitate: tipo salvare un miliardario da morte certa che poi si rivela essere l'acerrimo nemico di mio fratello candidato al Congresso e che, in solo un paio di ore di conoscenza, di cui una e mezza da svenuto, mi riconosce al telefono da un colpo di tosse catarrosa (Bleah!). Come direbbe il mio capo: "Questi i fatti nella loro realtà".
Ok, ora, al di la del tono sarcastico, perché, effettivamente, se prendi in mano un libro del genere non è che puoi aspettarti il prossimo premio Bancarella (uhm...beh forse sì. Chiusa parentesi polemica), comunque, dicevo, che alla fine questa lettura mi ha fatto piacere: non ho assolutamente trovato le atmosfere di Nicholas Sparks, ma mi sono rilassata. Ho riso un paio d'ore, ho assistito all'evoluzione di questa storia d'amore che più mal articolata non poteva essere, ho storto il naso su qualche verbo un po' così, ma sapete che vi dico? Non avevo per niente voglia di una lettura impegnativa o anche solo discreta. Avevo proprio voglia di leggere una storiella leggera di questo tipo e mi ha fatto bene, mi sono rilassata, ho riposato la mente.
So che moltissimi di voi classificherebbero un libro del genere come spazzatura, ma la Palmer a me piace. Ha scritto decisamente di meglio in passato, ma a tutti capita di ruzzolare giù non vi pare? Forse era stanca anche lei. Beh del resto potremmo semplicemente dare la colpa al traduttore. (Povero traduttore!).
Sì ogni tanto, qua e la, il narratore inciampa e non si fa in tempo a capire che sta parlando di un altro personaggio e sì, a volte non si fa in tempo a capire nemmeno perché esiste quel personaggio, ma comunque, voi non preoccupatevi.
Al di la della cover meravigliosa, con questo tramonto da mozzare il fiato c'è poco altro, solo una storia che si regge in piedi a fatica, intrighi politici che anche Topo Gigio risolverebbe, senza dover scomodare nativi americani infiltrati dell'FBI.
Beh, io vi dico di leggere questo libro, con la mente più aperta possibile e giusto sotto l'ombrellone, che tra un acquazzone e l'altro chissà quando apriremo.
Non aspettatevi niente di più di quello che promette, proprio come ho fatto io.
Ora che sono arrivata alla fine di questa luuuunga tirata, dite che non ho capito che in realtà il libro non mi è piaciuto?

Buh....
Smile1510 on insideabookSmile1510 on insideabook

Allora, ho voluto essere un pochino sarcastica nello scrivere questa recensione perchè altrimenti sarei stata proprio cattiva e oggi non mi va. Ma effettivamente moltissime volte mi chiedo "Perchè?". D'accordo, io me le vado a cercare perchè nel romance ci sguazzo, ma almeno un minimo di serietà nello scrivere ci vuole no?



Commenti

  1. Rosy aaa che bello vedere i frutti di The Good Blogger Box! *O* brava!! *^*
    Ahaha ho letto la recensione, ma quando sono arrivata in fondo al giudizio ci sono rimasta male. Ho pensato: "mi sono persa qualcosa?"
    Sembra una lettura carina e piacevole xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha lo so, ho voluto fare un pochino la sarcastica. Questo libro mi ha un tantino infastidita.
      GOOD BLOGGER BOX FOREVEEEEEEER!

      Elimina
  2. Non mi ispirava per niente. E fortunatamente non m'è arrivato a sorpresa.
    A me la sabbia tra le dita fa schifissimo. Odio la sabbia T.T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa c'entra, però ok ahahahaha :D

      Elimina
    2. Pensa che a me ne sono arrivate ben due di copie a sorpresa.....due! Iuuuufffff!...
      Comunque non puoi odiare la sabbia! E' illegale! ^*^

      Elimina
  3. A me è arrivato a sorpresa purtroppo, ma adesso non so se leggerlo!! Non mi ispira per niente!! :(

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …