Passa ai contenuti principali

Recensione: LA CORONA DI MEZZANOTTE di Sarah J. Maas

Buon mercoledì lettori,
questa settimana sono molto attiva sul blog, non so se avete notato.
Spero di riuscire a mantenere il ritmo perchè ho letto un mucchio di libri e non vedo l'ora di parlarvene.

Il post di oggi è dedicato al secondo volume della serie di Sarah J. Maas Il trono di ghiaccio. Vi dico subito che mentre sul primo volume (QUI) ho avuto non poche riserve, il secondo mi ha completamente spiazzata, catturata, ammaliata e stupita.


testo

Titolo: La corona di mezzanotte
Autore: Sarah J. Maas
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 427
Prezzo: € 17,00

Trama: Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle tremende miniere di Endovier e ha vinto la gara all'ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto del sovrano, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Nessuno conosce il suo segreto, né il valoroso Chaol, l'amico e confidente di sempre, né il principe Dorian, ancora innamorato di lei. Ma quando una notte, in un corridoio buio, Celaena scorge una figura avvolta in un mantello nero, un altro segreto irrompe nella sua vita: nei sotterranei della fortezza cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno... E il momento delle scelte: contrastare questa magia ancestrale o andarsene? Abbandonarsi a un nuovo amore o rinunciare?




INCIPIT: Uno sbattere di imposte nella bufera di vento fu l'unico segno della sua incursione. Si era arrampicata sul muro del giardino del tetro maniero senza che la vedesse anima viva e fra il rombo dei tuoni e le raffiche che infuriavano al largo del mare vicino, si era inerpicata sulla grondaia ed era saltata sul davanzale, sgattaiolando nel corridoio del secondo piano senza farsi sentire. Nell'udire un rumore di passi, si appiattì in una stanza. La paladina del re si era nascosta sotto una maschera e un cappuccio neri per confondersi nell'ombra e diventare un'illusione del buio.

RECENSIONE

Come vi dicevo prima, Il trono di ghiaccio non  mi aveva colpito particolarmente, soprattutto per alcune assonanze con un'altra saga che io ho amato alla follia, cioè Study Trilogy.
Tuttavia, avevo trovato il modo di scrivere della Maas affascinante e i suoi personaggi ben caratterizzati, forti, ognuno con una propria indipendenza, per cui avevo deciso che non avrei abbandonato la serie ma che avrei almeno letto il secondo volume. E meno male!
Meno male perché La corona di mezzanotte si è rivelato fantastico. Non ho potuto smettere di leggere, impegni permettendo, fino a che non sono arrivata all'ultima dolorosissima riga. 
In questo secondo volume troviamo una Celaena decisamente più forte e sicura di sè, determinata e combattiva come al solito, forse un filino folle, sconsiderata e imprudente, oltre che impudente.
Ritroviamo la solita Maas che scrive eccezionalmente, che dà proprio vita ai suoi personaggi, caratterizzandoli uno per uno senza lasciare indietro nessuno. 
Ma poi vogliamo parlare dei sentimenti? Delle emozioni? Mi sono trovata in così tanti stati d'animo diversi nel corso di questa lettura che credo non mi sia mai successo. Ho provato amore profondo per Chaol (beh...team Chaol forever!), compassione per Caelena e il suo maledetto destino avverso, affetto per il principe Dorian, fastidio nei confronti di Nehemia ed Elena, odio puro per Archer...e questi sentimenti li ho sentiti a pelle, come se queste persone così lontane dalla mia realtà, che abitano un mondo che non esiste, fossero conoscenti, gente che mi capita di incontrare occasionalmente nel corso delle mie giornate. Pazzesco!
Devo essere sincera: sono stupita. Non mi aspettavo un secondo volume di una tale portata. L'autrice ha creato un fantasy con i fiocchi che non si fa mancare nulla: mistero, romance, intrighi, complotti, e un finale dal retrogusto decisamente amaro ma sconvolgente.
Non so voi, ma io non vedo l'ora di leggere il terzo volume della serie, che spero arrivi presto in Italia....nel frattempo sto organizzandomi per ottenerlo in lingua. Mi spiace, ma non si possono aspettare i lunghi tempi di pubblicazione italiani per sapere come si concludono le vicende di un'eroina che è veramente la migliore, in assoluto, di cui abbia letto in questi ultimi tempi.
La corona di Mezzanotte non mi ha MAI annoiata, mai! Il ritmo è troppo veloce perchè ci sia il tempo di annoiarsi, le cose succedono troppo in fretta, gli eventi si accavallano e i sentimenti complicano tutto. La corona di mezzanotte non ha sofferto nemmeno per un minuto della sindrome del libro di mezzo. Anzi. Decisamente più coinvolgente e accattivante del primo. I toni sono più dark, ci sono scene in cui la follia la fa da padrona, i sentimenti sono più forti e intensi, Celaena entra nella pelle, penetra in ogni vena. E' un libro che si può tranquillamente definire denso.
Davvero, se non sono riuscita a farvi capire che questo libro è eccezionale, non saprei proprio che fare.
La Maas è un'autrice di talento. Ricordatelo Mondadori nel caso avessi mai avuto qualche dubbio su questa saga.


Chi di voi lo ha letto?
Che ne pensate?

Rosy

Commenti

  1. Io ormai sono Maas-dipendente. Mi arrendo alla sua magnificenza. Heir of fire è stata la mia distruzione, voglio il 4° adesso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio leggerlo anche io Heir of fire! Uff....invidiaaaaaaa!

      Elimina
  2. Rosy sìììì *-* impossibile non amare questo libro!!! aspetto il terzo con ansia, non vedo l'ora che esca in italia!! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non so se riesco ad aspettare la pubblicazione in italiano.....iuf......

      Elimina
  3. Concordo, concordo, concordo *__*
    La corona di mezzanotte è stato MERAVIGLIOSO! Mi sono ritrovata più volte a ridere come una bambinette per alcune scene con Chaol *sospiro* Io ho Heir of fire in lingua (e non leggo in lingua!!). Sto solo aspettando le vacanze di Natale per dedicarmi alla lettura, perché se lo prendo ora non studio più XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un libro fantastico, e dire che non me lo aspettavo! Adoro Chaol.....lo adoro!

      Elimina
  4. Vorrei tanto iniziare questa saga!
    La tua recensione mi ha intrigato molto :D
    Ora andrò a dare un'occhiata alla recensione del primo libro!
    Buone letture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La recensione del primo volume non è del tutto positiva, ma fa come me: leggi almeno il secondo prima di decidere se proseguire o no.

      Elimina
  5. Concordo con te! Il trono di ghiaccio mi aveva un pochino delusa, ma qui ho ritrovato quello che mi era tanto piaciuto nelle novelle! E poi siiiii team Chaol forever and ever-in-the-world xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le novelle non le ho ancora lette, e non so perché ma ho un po' il timore di farlo....magari più avanti.

      Elimina
  6. WoW ^_^ questa sì che è una bella notizia :)) di solito i secondi libri sono sempre un pò così così...allora se hai dato il massimo dei voti, dopo l'ennesima recensione positiva che leggo... direi che mi posso avventurare in questa serie :) ciao Maria

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …