Passa ai contenuti principali

Recensione: MI AMI E NON LO SAI di Tiziana Merani



Buona sera a tutti lettori,
avete notato la nuova grafica invernale? Che ve ne pare? A me piace un sacco! Ho scoperto PicMonkey da poco e sono diventata bravina a paciugare con i vari strumenti che offre e...questo è il risultato, che ne dite?

Come avete passato la domenica? Io sono andata a castagne con il mio ragazzo e la sua famiglia: abbiamo raccolto un magro bottino ma ci siamo divertiti passando un pomeriggio diverso dal solito.
E ora eccomi qui, a parlarvi di Mi ami e non lo sai, il libro di Tiaziana Merani, edito da Giunti, che ringrazio per avermene inviato una copia da recensire.
Nei prossimi giorni vi lascerò anche la recensione di Althea e Oliver, che, già vi anticipo, a me non è piaciuto.


Più riguardo a Mi ami e non lo sai

Titolo: Mi ami e non lo sai
Autore: Tiziana Merani
Casa editrice: Giunti
Pagine: 160
Prezzo: € 9.90

Trama: Avere vent'anni non è sempre il massimo della vita: a volte infatti ti costringe ad abbandonare un sacco di nobili occupazioni che fino a quel momento hanno segnato le tue giornate: giocare a pallone, fare a botte con gli amici, stuzzicare le ragazze, guardare il soffitto... E invece a vent'anni ti tocca pure cercare un lavoro retribuito. All'indomani del suo ventunesimo compleanno, Paolo continuerebbe volentieri a ciondolare in camera sua, se non fosse per le continue strigliate di sua madre a suon di fannullone e buono a nulla. Ma un giorno, la telefonata di un suo ex compagno di liceo segna la svolta: chi meglio di Paolo, che a scuola "beccava un casino", può scrivere il Manuale del perfetto seduttore? Peccato che, nonostante tutta la teoria di cui dispone, Paolo nella pratica sia sempre stato una frana. Finché, come una visione, non compare Manuela, la ragazza carina conosciuta in treno, che Paolo sceglie subito come sua cavia. Ma come la mettiamo con il palestratissimo fidanzato di lei? E cosa fare quando quello che è cominciato come un gioco si avvicina tanto - troppo - alla verità?

Incipit: Sono ancora giovane. Sì, insomma, abbastanza giovane. Ho circa vent’anni. Dico circa perché fra tredici giorni ne compio ventuno. Ma non mi piace dire che sono arrivato a un traguardo se non l’ho ancora raggiunto. Non so se mi spiego: se uno non ha compiuto diciotto anni, ad esempio, non può prendere la patente, no? Il mondo ha delle regole ben precise. Anche se poi molti divieti sono eludibili. (Quello per il noleggio di video porno, ad esempio.) (O quello per l’acquisto di sigarette e alcolici.) Comunque vent’anni è molto meglio di ventuno. Perché il massimo, lo sanno tutti, sono i sedici anni. E più te ne allontani, più la tua vita assomiglia a quella di tuo padre e dei tuoi zii. E detta tra noi, per quanto io voglia bene al mio vecchiaccio, non ho intenzione di assomigliargli più del minimo imposto dall’imbarazzante legame genetico.

Recensione
Non ho intenzione di dirvi molto su questo libro, soprattutto non sulla trama: penso che trovare una sinossi così lunga per un libro di 160 pagine sia decisamente troppo.
Non so nemmeno dirvi se questo libro mi sia piaciuto oppure no. Quello che posso dire con certezza è che è volato via velocemente, veloce come lo stile che ha caratterizzato la Merani per tutto il corso della lettura. Se dovessi utilizzare due aggettivi per descrivere Mi ami e non lo sai il primo sarebbe sicuramente veloce, il secondo semplice.
Tutto ruota intorno a Paolo, ventuno anni e in cerca della sua strada, un ragazzo che sta per voltare pagina, per effettuare il primo importante giro di boa della vita: lasciare l'adolescenza per entrare nell'età adulta. O almeno è quello che Paolo vuol farci credere attraverso il racconto della sua storia. Ma lasciatemi dire con sincerità che non ci riesce. Paolo, alla fine, il giro di boa non lo fa, perchè anche se ha compiuto ventuno anni ed è quindi uscito dalla teen zone, in realtà rimane sempre un adolescente. Non spaventatevi, perchè, comunque, non troverete alcuna riflessione psicologica e filosofica sull'importanza di crescere e prendersi le proprie responsabilità, tranquilli. Mi ami e non lo sai è una lettura leggerissima. Inoltre, non lasciatevi ingannare dal titolo perchè questo libro è tutto meno che romance, anzi direi che la componente romance è inesistente. 
La storia raccontata dalla Merani è essenziale: parlerei più di un racconto breve che di un romanzo. I personaggi sono giusto abbozzati e il lettore li conosce solo superficialmente. Allo stesso modo i fatti vengono raccontati per brevissimi episodi, racconti, flash back che Paolo inserisce qua e là, tra una serata in pizzeria con gli amici e un'uscita con la ragazza del momento. 
Ma, la Merani ha il merito di aver lasciato trapelare l'ironia classica dei maschi adolescenti, la loro capacità di prendersi in giro e andare avanti, l'imprudenza e la follia dei vent'anni. Tutto sommato si tratta di una lettura carina, leggera, piacevole, che lascia il tempo che trova.

Chi di voi lo ha letto o lo leggerà?
Che ne pensate?

Rosy

Commenti

  1. Aaaaa fantastica grafica!! *^* è perfetta per la stagione!!
    Parlando del libro invece.. Non mi ispira molto sai? La cover non mi attira per niente :/ sarà che non è il mio genere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Sì in effetti hai ragione, la cover non attira proprio per niente, però la sinossi mi aveva incuriosita....

      Elimina
  2. Ciao :-)
    Weekend di visite ai parenti per me e tutto sommato di riposo -__-
    Della Merani lessi anni fa "Amori a progetto", un chick lit carino, scorrevole e divertente. Mi dispiace che in questo libro l'autrice non abbia dato il massimo, peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia un problema più mio che dell'autrice...

      Elimina
  3. Molto bella la nuova grafica! Mi piace assai =D
    Da questo romanzo mi aspetto esattamente quello che ci hai trovato: leggerezza. In effetti è un libro brevissimo e la storia non mi sembrava particolarmente complicata. Me la sono segnata nel caso abbia estremamente bisogno di staccare e riposare la testa, anche perché ogni tanto ci va.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felice di rispondere ai vostri commenti!

Post popolari in questo blog

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …