Passa ai contenuti principali

FIREBIRD di Claudia Gray

Buona domenica lettori,
oggi c'è un timidissimo sole ma si sta bene. Non fa caldo e non fa freddo, perfetto!
Spero che passiate una buona domenica in compagnia di un libro e non come me, invece, a studiare diritto penale.

Oggi vi parlo di Firebird (), di Claudia Gray e ne approfitto per ringraziare la casa editrice (Harlequin Mondadori) per avermene A thousand picies of youinviato una copia da recensire.


Titolo: Firebird
Autore: Claudia Gray
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 331
Prezzo: 16,00
E MEZZO

Trama: Marguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird. Si tratta di un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele, basandosi sulla teoria che esistono infiniti universi, che sono poi quelli delle possibilità. Ciò che non è stato in questo mondo si è certamente realizzato in uno degli altri. Il padre di Marguerite, però, è misteriosamente scomparso. Sembra che a ucciderlo sia stato Paul, uno degli assistenti, che è poi fuggito impunito in un'altra dimensione, portando via con sé tutti i dati relativi al Firebird. Marguerite si lancia alla ricerca del padre e grazie a Theo, uno studente di fisica che l'aiuta nell'impresa, riesce a ingaggiare una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino... Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.
INCIPIT: Mi appoggio al muro di mattoni per sorreggermi, mi tremano le mani. Una pioggia fredda e pungente cade sulla mia pelle, da un cielo che non ho mai visto. E' difficile riprendere fiato e cercare di capire dove mi trovo. Tutto quello che so è che il Firebird ha funzionato. Ce l'ho appeso al collo, ancora acceso dal calore del viaggio.Non c'è tempo. Non so se ho a disposizione pochi minuti, o secondi, o ancora meno. Perquisisco disperatamente questi abiti sconosciuti: il mio minivestito e la giacca lucida che indosso non hanno le tasche, ma ho una piccola borsa a tracolla. Frugandoci dentro non trovo una penna, però c'è un rossetto. Con le mie dita tremanti svito il cappuccio e scarabocchio qualche parola su un poster stracciato affisso al muro del vicolo. Questo è il messaggio che devo passsare, l'unico obiettivo che dovrò ricordare, dopo tutto ciò che sono sarà perduto.

RECENSIONE
Premetto che non avevo aspettative alte su questo libro per il semplice fatto che conosco l'autrice e so che tende a deludermi. Avevo letto la serie Evernight e mentre il primo libro mi era piaciuto un sacco i successivi, invece, no. Per cui, consapevole di ciò, ho affrontato questa lettura con i piedi per terra.
Devo dire che Firebird mi ha stupito. Mi è piaciuta un sacco l'idea del viaggio tra le dimensioni, già anticipata dalla sinossi, e come si sono svolti gli eventi raccontati.
Il padre di Marguerite è appena morto in un terribile incidente stradale provocato da uno dei suoi asstitenti, Paul, che, insieme alla geniale madre di lei, hanno creato un apparecchio in grado di far viaggiare le persone tra le dimensioni, seguendo il concetto per cui ogni volta che una persona fa una scelta crea una dimensione in cui quella stessa persona ha preso la decisione opposta.
Sconvolta dalla tragedia e insieme a Theo, altro assistente della famiglia Caine, Marguerite parte per un viaggio disperato, di dimensione in dimensione, per cercare Paul e vendetta.
I personaggi di Firebird hanno poco da dire e potevano decisamente essere caratterizzati meglio. Di loro non sappiamo che alcuni dettagli che sfuggono all'autrice qua e là nel corso della narrazione. In particolare, avrei voluto che la protagonista fosse approfondita meglio ma soprattutto che fosse più certa di sé e delle sue azioni: troppa imprevedibilità circonda Marguerite, troppe scelte repentine e illogiche che non trovano giustificazione. Mentre poco e niente sappiamo di Paul e Theo.
Tuttavia, la storia mi è piaciuta, come mi è piaciuta l'ambientazione: si passa da una Londra super moderna e futuristica alla Russia degli zar (aaaaw la Russia!) ad un mondo sommerso dalle acque in cui, ormai, nessuno vive più sulla terra ferma.
La Gray ha un modo di scrivere che scivola via, veloce, fluido e semplice: anche in questo libro, come già avevo notato per i suoi precedenti scritti, l'autrice ama i colpi di scena, i plot intricati e gli eventi che si intrecciano tra di loro.
L'idea ha tantissmo potenziale e spero che la Gray sappia sfruttarlo al meglio con i successivi romanzi. Incrocio le dita e non vedo l'ora di leggere il secondo volume.

Chi di voi lo ha letto?
Che ne pensate? 


SERIE FIREBIRD
1- Firebird (settembre 2015)
1.1 - First impression: A firebird ficlet (Wattpad)
2- Ten thousand skies above you (novembre 2015 - inedito in Italia)
Rosy

Commenti

Post popolari in questo blog

L'accademia del bene e del male di Soman Chainani

Buon sabato a tutti!
Ieri sono riuscita a finire di leggere L'accademia del bene e del male che mi è stato inviato dalla CE. Colgo l'occasione per ringraziare lo staff della Mondadori che è sempre molto gentile.
L'accademia del bene e del male è un libro bellissimo, non solo per la storia che racconta ma anche per la sua estetica.



Dentro la foresta primordiale  c'è un'accademia del bene e del male.  Ci sono due castelli, due teste gemelle:  uno benigno e l'altro maligno.  Prova a fuggire: le vie son bloccate.  L'unica uscita è una storia di fate
Titolo: L'accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €


E MEZZO

Trama: Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette …

Recensione: serie THE DARK ELEMENTS di Jennifer Armentrout

Buon secondo giorno dell'anno.
Oggi voglio parlarvi della nuova serie della Armentrout che è sbarcata in Italia da poco grazie alla Harlequin. The Dark Elements è composta da tre volumi più un prequel. In Italia sono stati pubblicati solo il prequel e il primo volume, per ora, mentre il secondo ho dovuto per forza leggerlo in lingua, perché non potevo proprio aspettare. Il terzo e conclusivo capitolo della trilogia è previsto in madre patria per il 28 luglio 2015, stando a quello che ci dice Goodreads, per cui dobbiamo aspettare per forza.




Titolo:Dolce come il miele Autore: Jennifer Armentrout
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 114
Prezzo: € 2,49

Trama: Per Jasmine, Dez era stato molto più di una cotta adolescenziale. Per otto anni era stato il suo migliore amico, la persona con cui si confidava, tutto il suo mondo. Le aveva promesso che sarebbero stati insieme per sempre... e poi l'aveva abbandonata senza una parola di spiegazione proprio quando suo padre aveva dato il cons…

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan

Buona domenica lettori,
oggi voglio parlavi del primo volume della saga di Rick Riordan, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.
Inizialmente avevo pensato di raggruppare in un unica recensione il parere sui primi due libri, ma credo che Il ladro di fulmini, come libro introduttivo, meriti un post tutto per se.


Titolo:Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 363
Prezzo: € 17,00 (Versione tascabile € 5,00)

Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza …