martedì 27 novembre 2018

BLOGTOUR: La strega della fonte di Sabrina Guaragno


Buongiorno lettori,
queste ultime settimane sono state intense e ricche di eventi. Oggi si festeggia il blogtour per LA STREGA DELLA FONTE di Sabrina Guaragno edito da Nativi Digitali Edizioni.
Vi consiglio di leggere il post fino in fondo e di seguire l'intero blogtour: troverete, infatti, tanti contenuti originali in anteprima e sorprese da vincere nei Giveaway!

“La Strega della Fonte” - Prima parte della saga di Alaisa

Autrice: Sabrina Guaragno
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita: 22 novembre 2018
Genere: Fantasy, Romance
Pagine: 390
Disponibile su: Amazon (Cartaceo), tutte le librerie online (Ebook)
Prezzo: 3.99 € Ebook, 14 € cartaceo

VOTO: 3/5


TRAMA: Alaisa, una ragazza umile ma determinata, è pronta per partire per il viaggio più importante della sua vita, con l'obiettivo di raggiungere la dimora della famosa Strega della Fonte e diventare sua apprendista: il suo sogno fin da bambina!
Quello che Alaisa non sa, è che la magia conferisce grandi poteri, e per padroneggiarla al meglio è prima necessario fare i conti con le proprie aspirazioni e le proprie paure.
Il mondo segreto delle Streghe offre molte opportunità, ma anche molti rischi e ombre... tra tutti i nuovi intriganti personaggi che conoscerà, riuscirà a capire di chi potrà fidarsi, e da chi dovrà difendere tutto ciò che le è più caro?
Con "La strega della fonte" Sabrina Guaragno ci porta in un nuovo universo Fantasy intricato e affascinante, in cui le atmosfere romantiche si mischiano ad altre cupe e inquietanti, e dove il potere della magia permette a maghi e streghe di realizzare i loro sogni, ma anche il manifestarsi di veri e propri incubi...

RECENSIONE
La strega della fonte è un buon romanzo e una lettura piacevole e romantica.
Alaisa è la più grande di tre sorelle, ha un buon cuore, coraggio e una particolarità: ha un dono che le permette di essere velocissima, talmente veloce che sembra non toccare il suolo.
Per questa sua caratteristica, Alaisa è la candidata perfetta per partecipare ad un viaggio impegnativo e arduo fino alla dimora della Strega della fonte, dove spera di essere scelta come apprendista e diventare una guaritrice.
Già dalle prime pagine del romanzo capiamo che la protagonista ha un animo nobile: Alaisa è di umili origini ma è ricca di cuore e spirito ed è pronta ad affrontare ciò che il futuro, e questa avventura, hanno in serbo per lei. Dove gli altri vedono un ostacolo lei vede una soluzione.
Ne La strega della fonte la protagonista deve affrontare diverse sfide e mettersi alla prova: per raggiungere il suo obiettivo deve superare le sue paure, rimanere concentrata sullo scopo finale e non rinunciare alle sue ambizioni. 
Per quanto riguarda lo stile, l'autrice alterna momenti molto veloci e concitati a situazioni più lente, cercando di coinvolgere il lettore nelle vicende della storia senza, però, tralasciare la descrizione di luoghi e ambientazioni.
In conclusione devo dire che questo romanzo mi è piaciuto e ve ne consiglio la lettura. Forse avrei evitato il colpo di fulmine immediato e avrei preferito che l'autrice si concentrasse meno sull'elemento amoroso, ma vi assicuro che questo dettaglio non rende la lettura meno piacevole. La strega della fonte getta delle buone basi per una saga che ha del potenziale.

Vi lascio il calendario dell'evento e il form per partecipare al giveaway.


Per guadagnare un biglietto per l'estrazione di una copia cartacea del romanzo, partecipa al Giveaway! 

giovedì 22 novembre 2018

BLOG TOUR e REVIEW PARTY: Figlie di una nuova era di Carmen Korn


Buon mercoledì lettori!
Il blog oggi partecipa al Blog Tour e Review Tour di un libro davvero coinvolgente e appassionante.
Sto parlando di Figlie di una nuova era di Carmen Korn.
Vi stra consiglio di leggerlo.


Titolo: Figlie di una nuova era
Autore: Carmen Korn
Casa editrice: Fazi editore
Pagine: 432
Prezzo: € 14,87 (cartaceo), € 10,99 (ebook)

voto: 4/5



Trama: Uno strano destino, quello delle donne nate nel 1900: avrebbero attraversato due guerre mondiali, per due volte avrebbero visto il mondo crollare e rimettersi in piedi, stravolgersi per sempre sotto i loro occhi. Sono proprio loro le protagoniste di questa storia, quattro donne che incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica più di ogni cosa; l’amica di sempre Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta, è un’appassionata militante; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista, deve tutto ai suoi genitori, che sono letteralmente morti di fame per garantirle la sopravvivenza. Insieme crescono e vedono il mondo trasformarsi, mentre le loro vicende personali s’intrecciano in una rete intricata di relazioni clandestine, matrimoni d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative, lutti e perdite, eventi grandi e piccoli tenuti insieme dal filo dell’amicizia. Pagine che ci fanno respirare il fascino d’epoca di un mondo che non c’è più: i cocktail al vermut, i cappelli a bustina, gli orologi da tasca e gli sfarzosi locali da ballo, ma anche le case d’appuntamenti, i ristoranti cinesi e le fumerie d’oppio del quartiere di St Pauli. E poi la lenta, inesorabile disgregazione di tutto, la fine di ogni libertà, il controllo sempre più pressante delle SS, la minaccia nazista…
Quattro donne, un secolo di storia: Figlie di una nuova era è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.

RECENSIONE

Figlie di una nuova era racconta il 900 attraverso gli occhi di quattro donne diverse e coraggiose accomunate, oltre che dall'amicizia che le lega, dall'aver vissuto un periodo di forti cambiamenti nella storia europea e mondiale.
L'intero romanzo si snocciola dai primi anni venti fino al giugno del 1948 ed è caratterizzato da salti temporali che hanno permesso all'autrice di raccontare, attraverso le sue protagoniste, la storia della Germania dalla fine della prima guerra mondiale e fino al termine della seconda.
Le vicissitudini di Henny, Käthe, Lina e Ida seguono di pari passo il corso della storia. All'inizio del romanzo, le quattro ragazze hanno grandi progetti e speranze per il loro futuro e sono pronte ad affrontare quello che la vita ha in serbo per loro: hanno vissuto da piccole l'orrore della prima guerra mondiale e tutto ciò che ne è derivato, sperando in un futuro migliore e di riscatto. 
Tuttavia, la storia ha scritto un altro destino per loro: le ragazze sono diventate donne durante il periodo antecedente la seconda guerra mondiale e i successivi bombardamenti hanno forgiato il loro carattere. La vita ha sottoposto queste quattro donne a sfide e prove durissime, attimi di gioia e sollievo e momenti terribili, ed è notevole vederle crescere e cambiare, evolversi, durante il corso della lettura.
La particolarità di questo romanzo sta nell'abilità dell'autrice di inserire, nel contesto storico che tutti conosciamo, la vita vera, la realtà delle persone normali che, nonostante gli intrighi politici e le follie dei grandi dittatori, continua: Henny e Käthe vanno a lavorare tutti i giorni e il  lavoro di ostetrica permette loro di mantenere le rispettive famiglie; Lina continua a preoccuparsi per il fratello perchè ha promesso alla madre morente che si sarebbe presa cura di lui; Ida è comunque costretta a sposare un ricco banchiere per salvare la propria famiglia dal collasso economico.
Figlie di una nuova era è un romanzo coinvolgente ed emozionante, nonostante il lettore sappia quali siano gli eventi storici cui andranno incontro le quattro ragazze, non si può fare a meno di andare avanti con la lettura e terminare il racconto.
Vorrei, poi, sottolineare ancora una volta la bravura dell'autrice: nel romanzo intervengo tantissimi personaggi, non solo le quattro protagoniste, i quali ruotano attorno alle ragazze e ne arricchiscono la storia. Ebbene, questo dettaglio non crea assolutamente confusione. Anzi. l'autrice ha saputo, inoltre, legare ogni personaggio ad un evento che ha caratterizzato la storia del nazismo: così il marito di Käthe subirà le conseguenze delle sue idee comuniste; il dott. Landmann  sarà costretto a rinunciare al lavoro della sua vita al momento dell'emanazione delle leggi raziali; l'orefice Jaffe sarà una delle vittime della terribile notte dei cristalli.
Figlie di una nuova era è un romanzo che vale la pena di leggere e che vi consiglio caldamente. Io l'ho adorato e per tutta la lettura ho sentito come se Henny, Käthe, Lina e Ida fossero anche un po' mie amiche.

Che ne pensate? 
Lo avete letto? 
Lo farete?
Rosy

martedì 20 novembre 2018

REVIEW TOUR PARTY - L'emporio dei piccoli miracoli di Keigo Higashino


Buongiorno lettori,
oggi giornata di grandi festeggiamenti sul blog. E' iniziato ieri il Review Party Tour di L'emporio dei piccoli miracoli di Keigo Higashino edito da Sperling & Kupfer.



Titolo: L'emporio dei piccoli miracoli
Autore: Keigo Higashino
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Pagine: 350
Prezzo: € 18,50 (cartaceo); € 9,99 (ebook)

Voto 3/5


Trama: Tre giovani ladri un po' pasticcioni - Shota, Kohei e Atsuya - hanno appena svaligiato una casa in una piccola cittadina di campagna, quando vengono lasciati a piedi dall'auto con cui sarebbero dovuti scappare. Decidono allora di nascondersi in un vecchio negozietto che sembra abbandonato, l'Emporio Namiya. Nel cuore della notte, però, succede qualcosa di strano: una lettera viene infilata sotto la serranda abbassata del negozio. È una richiesta di aiuto, indirizzata all'anziano proprietario dell'Emporio, che anni addietro era diventato celebre perché dispensava massime di saggezza e consigli di vita a chiunque gli chiedesse una mano. I tre, così, decidono di fare le sue veci e depositano una risposta scritta fuori dalla porta. Shota, Kohei e Atsuya, pensando di aver risolto la questione, tornano a discutere della fuga all'alba, ma dopo qualche istante giunge la replica, e questa volta capiscono che incredibilmente quelle lettere sono inviate da qualcuno che vive nel 1979, più di trent'anni indietro rispetto al loro presente. Da quel momento, le lettere di aiuto si moltiplicano, inviate da nuovi mittenti, ognuno con i propri problemi, tutti diversi e tutti complicati. Coinvolti in quella bizzarra macchina del tempo, i tre ladri decideranno di prestare il proprio aiuto a tutti quelli che lo richiedono, provando con le loro risposte a cambiare, in meglio, il passato. Scegliendo il miglior destino possibile per quei perfetti sconosciuti.


Recensione

L'emporio dei piccoli miracoli è un romanzo molto carino che si legge con facilità.
In un fabbricato che sembra ormai abbandonato da tempo, infatti, qualcuno risponde a tutte le domande che si vuole porre al proprietario dell'emporio o chi per lui e con sincerità e franchezza coloro che sottopongono i loro problemi trovano soluzioni a cui da soli non avrebbero mai pensato. E ciò avviene tramite il mezzo di comunicazione più romantico del mondo: le lettere.
Inizia tutto con tre ladri che restano a piedi con la macchina e decidono di passare la notte in una casetta su una collina, all'interno del quale trovano pochissime cose, delle candele per far luce e una rivista della fine degli anni 70.
Ogni capitolo del libro racconta una storia, una vita, un desiderio o un sacrificio. Ogni capitolo è dedicato ad una persona diversa, con le sue mille sfaccettature, le sue ambizioni e le sue debolezze e ciascuno di loro trova conforto nelle lettere che scrive e riceve in risposta.
Ho apprezzato tantissimo lo stile dell'autore che con semplicità e fluidità attira il lettore tra le sue pagine: in ogni capitolo troviamo almeno due lettere, se non di più, e ciò rende la storia immediata e reale.
In un alternanza di presente e passato, di romanzo ed epistole, l'autore introduce i suoi personaggi e li mette a nudo, svelando le loro paure e preoccupazioni.
Vi consiglio davvero di leggere il romanzo di Keigo Higashino perchè fa riflettere sull'importanza dei piccoli momenti e dei piccoli gesti, inoltre lancia un messaggio importantissimo e che dovrebbe essere ascoltato con più frequenza nella nostra quotidianità: basta poco per aiutare il prossimo, davvero poco. A volte è sufficiente saper ascoltare senza compiere gesta eroiche per salvare chi si sta confidando con noi.

Allora che ne pensate?
Vi stra consiglio di leggerlo.
Rosy

mercoledì 7 novembre 2018

W.W.W. Wednesday #4

Buon mercoledì lettori!
Come va? Io sono un po' presa ultimamente tra lavoro e blog, ma cerco di essere sul pezzo.
Dopo una settimana di stop torna l'appuntamento con la rubrica W.W.W. WEDNESDAY!


WWW WEDNESDAY

WWW Wednesday è la rubrica del mercoledì ideata dal blog Should Be Reading con la quale si risponde a queste tre domande:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Quali pensi sarà la tua prossima lettura?)

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?


Di questi due libri non vi dico assolutamente nulla. Scoprirete tutto più avanti...stay tuned!


WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?


Di questo libro molto, molto carino vi parlerò prossimamente. Olga di Carta. Misteriosa è stata una lettura davvero piacevole ed istruttiva. Penso che lo regalerò al mio nipotino per Natale.

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READ NEXT?


Sto aspettando questo libro e spero arrivi nella settimana in modo che possa essere la mia prossima lettura. 


E voi cosa state leggendo?

Rosy

lunedì 5 novembre 2018

IL PESO DELL'ORO di Barbara Bellomo - Recensione

Buon lunedì lettori,
eccomi tornata dopo una settimana di riposo.
Oggi vi parlo di un libro che ho avuto modo di leggere grazie a Salani Editore, che ringrazio per avermene inviato una copia. Si tratta di IL PESO DELL'ORO di Barbara Bellomo.


Titolo: Il peso dell'oro
Autore: Barbara Bellomo
Casa editrice: Salani editore
Pagine: 207
Prezzo: € 14,36 (cartaceo), € 9,99 (ebook)

VOTO: 2,5/5


Trama: La corona d’oro di Archimede e due morti sospette. Un mix irresistibile per Isabella De Clio, professione archeologa.
Per la giovane archeologa siciliana Isabella De Clio il lavoro è sempre stato tutto. Ma adesso sta cominciando a non bastarle più. La solitudine può diventare pesante, soprattutto se non si riesce a scordare chi un giorno ti ha rubato il cuore. Per fortuna un nuovo mistero è pronto a farle dimenticare la sua situazione sentimentale: una recente scoperta di papiri attribuibili ad Archimede, rinvenuti durante degli scavi, la spinge ad avvicinarsi all’importante codex rescriptus di età medievale, ritenuto per molto tempo solo un libro di preghiere che nasconde però molte sorprese…
Isabella si troverà così a dover districare un intreccio che interseca passato e presente: da un lato il famoso scienziato impegnato alla difesa di Siracusa sotto l’assedio dei Romani, guidati dal console Claudio Marcello, dall’altro un tesoro dal valore inestimabile, morti misteriose e intrighi molto più grandi di lei.
Sarà proprio grazie a questa nuova, azzardata, indagine, però, che Isabella scoprirà di non essere poi sola come credeva…


Recensione

Il peso dell'oro racconta le avventure di una giovane archeologa che incuriosita da uno strano ritrovamento di pergamene in un cantiere edile rimane, suo malgrado, coinvolta in un delitto.
Isabella De Clio è all'apice della sua carriera da archeologo, lavora tanto e la sua vita privata e sociale ne risentono,  è una ragazza curiosa e le piace portare alla luce la verità: non solo quella che ha da offrirle il passato ma anche quella che nasconde la strana morte di una collega che stava restaurando proprio quelle pergamene di cui tutti parlano e che pare siano state scritte da Archimede di suo pugno. 
Parlare di questo romanzo per me non è facile perché se da un lato la storia mi ha incuriosita, dall'altro mi ha lasciata a bocca asciutta e, purtroppo, non mi ha coinvolta più di tanto: lo stile di Barbara Bellomo è troppo veloce e spesso ho avuto l'impressione che l'autrice abbia peccato di superficialità nel racconto, quasi come se avesse fretta di arrivare alla fine.
Il personaggio di Isabella poteva essere sviscerato molto di più: la sua incapacità di avere relazioni stabili, la cleptomania di cui soffre e che cerca di combattere, il rapporto con il lavoro sono tutti elementi che se approfonditi avrebbero dato al lettore un quadro molto più completo e armonico della protagonista. E la stessa cosa può dirsi per i personaggi secondari, di cui, a distanza di qualche giorno dal termine della lettura, a fatica ricordo i nomi. 
Per non parlare del "cattivo". Ammetto che non avrei mai capito chi potesse nascondersi dietro il mistero che è al centro del romanzo e devo dare atto all'autrice di aver avuto una buona intuizione, ma anche in questo caso avrei preferito saperne di più.
Per quanto riguarda lo stile la storia si dipana su due archi temporali: il presente di Isabella e il passato di Archimede. Leggendo i capitoli dedicati alla vita del famoso scienziato ho scoperto un sacco di cose di cui non ero a conoscenza e ne sono rimasta piacevolmente stupita.
Tuttavia, la fretta della Bellomo di arrivare all'ultima pagina ha reso la lettura un po' vuota. 
In conclusione Il peso dell'oro avrebbe potuto essere un ottimo romanzo storico - giallo ma, sebbene ci siano tutte le premesse per il successo, queste non sono state sfruttate e l'intero romanzo ne ha sofferto.


Che ne pensate?
Lo avete letto? 

O avete letto gli altri romanzi dell'autrice?
Rosy

lunedì 29 ottobre 2018

ALICE NON LO SA di Carmen Laterza - Segnalazione

Buon lunedì lettori,
come va? Da me ha piovuto tutto il week end. Sabato ho fatto un giro per negozi, mentre domenica, ho preparato una bella festa a sorpresa per il mio ragazzo che compie gli anni martedì. Sì, perchè dovete sapere che sono 9 anni che io e il mio ragazzo ci organizziamo feste a sorpresa qualche giorno prima dei rispettivi compleanni. Ormai di sorpresa c'è ben poco però.....a noi piace così.

Oggi vi segnalo un romanzo la cui quarta di copertina mi ha colpita molto, anche per l'attualità dei temi trattati. Si tratta di Alice non lo sa di Carmen Laterza.


Quando sento che qualcuno vicino a me è triste o preoccupato vorrei tanto riuscire a trovare il modo di renderlo felice. Altrimenti a cosa serve se sono felice da sola?
Titolo: Alice non lo sa
Autore: Carmen Laterza
Casa editrice: Libroza:
Pagine: 346
Prezzo:  € 15,00 (cartaceo) - € 2,99 (ebook)


Trama: Alice è una bambina di sei anni, curiosa e sempre allegra, che osserva il mondo con sguardo puro e senza filtri. Sua madre Roberta, oberata dal lavoro e dagli impegni familiari, cerca di non far pesare sui figli il momento difficile che sta attraversando, soprattutto nella relazione con il marito Carlo. La nonna Mimì, dal canto suo, cerca di insegnare ai nipoti che la vita va presa con leggerezza e sprona la figlia a non rinunciare alla propria felicità.
Convinti che Alice sia troppo piccola per capire ciò che le succede intorno, i familiari non si accorgono che invece Alice li osserva e riesce a vedere oltre l’immagine che ciascuno vuole dare di sé. Così Alice vede la stanchezza di sua madre, il distacco del padre, i tormenti di suo fratello Riccardo, in piena crisi preadolescenziale, e la dolorosa solitudine della nonna, nascosta sotto una maschera di apparente serenità. Con la disarmante innocenza della sua infanzia, Alice intuisce quello che gli adulti le nascondono e arriva a comprendere perfino quello che essi stessi non sanno.
Nel rapporto tra nipote, madre e nonna, nell’alternarsi di queste tre nuove figure femminili, Carmen Laterza indaga dunque ancora una volta il senso profondo delle relazioni familiari e affettive e, con la scrittura lucida e riflessiva che abbiamo imparato ad amare, ci dimostra che spesso la saggezza non è conquista esclusiva dell’età adulta e che la felicità è possibile, ma solo se condivisa.
Perché essere felici da soli è come essere felici a metà.



L'autrice: Carmen Laterza è nata e cresciuta a Pordenone, città in cui vive tuttora.
Laureata in Lettere a indirizzo musicologico e Diplomata in Pianoforte, è una scrittrice indipendente, ghostwriter ed editor freelance. Da anni gestisce il blog Libroza.com, dedicato alla scrittura creativa e al self publishing.
Ha autopubblicato il saggio musicologico I duetti d’amore nelle opere di Giuseppe Verdi e il romanzo L’amore conta. Per le Edizioni Wide ha pubblicato il manuale Stai calma e scrivi il tuo romanzo.

Alice non lo sa è disponibile su tutti i principali store.
Buone letture.
Rosy

venerdì 26 ottobre 2018

REVIEW PARTY - The Hunger - Affamati - di Alma Katsu


Buon venerdì lettori!
Giorno di Review party su Inside a Book: infatti, oggi esce per Newton Compton (che ringrazio per avermi inviato una copia del romanzo) THE HUNGER - AFFAMATI di Alma Katsu.
Vi segnalo che la storia raccontata in questo libro è stata definita da Stephen King "inquietante, avvincente".


Titolo: The Hunger - Affamati
Autore: Alma Katsu
Casa editrice: Newton Compton
Pagine:
Prezzo: € 12,00 (cartaceo), € 2,99 (ebook)

26 OTTOBRE 2018



Trama: 1846. Dopo aver viaggiato per settimane verso ovest, in direzione della California, un gruppo di pionieri si trova davanti a un bivio. Per il leader della spedizione, George Donner, è il momento di fare una scelta. Quelle che si trovano davanti, infatti, sono due strade che conducono alla stessa destinazione. Una è già nota come una pista sicura, ma dell’altra, ancora sconosciuta, si vocifera che potrebbe essere più corta. La decisione di Donner avrà ripercussioni sulle vite di tutti coloro che sono in viaggio con lui. Il caldo cocente del deserto sta per lasciare il posto a venti pungenti e a un freddo acuto in grado di congelare il bestiame. Spinti verso la follia dalla fatica e dalle privazioni, i membri del gruppo dovranno lottare per la sopravvivenza. Mentre i bambini cominciano misteriosamente a scomparire. Ma la minaccia più pericolosa che i pionieri dovranno affrontare non è la furia della natura, bensì qualcosa di più primitivo e feroce che si sta risvegliando.
Tornate indietro o morirete tutti


RECENSIONE

The hunger - affamati è un libro coinvolgente ed intrigante che ho divorato domenica scorsa. Ebbene sì: ho iniziato la mia lettura alle nove, subito dopo colazione e l'ho terminata in tarda serata, interrompendomi giusto per i pasti.
Il romanzo di Alma Katsu racconta del lungo viaggio di un gruppo di pionieri verso la California nella metà dell'ottocento ed è ispirato ad una storia vera: dettaglio che rende particolarmente inquietante la lettura. Della trama non vi dico altro perchè la quarta di copertina è abbastanza esauriente.
Ciò che mi ha maggiormente colpito di questo romanzo è stata l'abilità dell'autrice di non lasciare nulla al caso: i personaggi sono ben caratterizzati, le ambientazioni particolareggiate, l'intreccio degli eventi è ben orchestrato. Il tutto è raccontato dal punto di vista ora di un personaggio, ora dell'altro, in modo da catturare l'attenzione senza via di scampo.
Mano a mano che proseguivo con la lettura mi rendevo conto di conoscere sempre meglio i protagonisti di questo viaggio infernale, i quali vengono descritti con profondità dall'autrice e alla fine è diventato facile fraternizzare con loro.
Alma Katsu ha intessuto un fatto realmente accaduto con la sua fantasia dando vita ad un romanzo che merita di essere letto:  l'elemento sovrannaturale che si innesta sulla realtà, su personaggi davvero esistiti, dona alla lettura quel qualcosa in più che rende la storia realistica, sconvolgente e decisamente inquietante
L'autrice è stata davvero in gamba nel far trasparire dai propri personaggi, dapprima l'eccitazione e l'emozione di una nuova vita dall'altro lato del continente e, successivamente, la preoccupazione e l'ansia di questi pionieri che si trovano a metà di un lunghissimo viaggio con scorte di viveri ormai ridotte all'osso e con l'inverno alle porte.
Mese dopo mese il viaggio affligge la lunga carovana diretta verso ovest. Ricchi, poveri, signori e servi : non c'è scampo per nessuno.
La stanchezza,  l'invidia, la vendetta, la paura, il freddo, la fame, i sussurri nella notte, la follia.....ognuno di questi elementi serpeggia tra le fila dei pionieri e vi assicuro che li sentirete ad uno ad uno scorrere come un brivido lungo la vostra schiena.
Lo stile di Alma Katsu è fluido, scorrevole, coinvolgente e accattivante. Non c'è stato verso di interrompere la lettura che non mi ha mai annoiato.
In conclusione consiglio caldamente questo libro a tutti, anche a coloro che non amano il genere, perchè lasciarsi trasportare dal corso degli eventi è stato davvero facile e, soprattutto, il finale non vi deluderà.


Allora che ne pensate? 
Rosy 

P.S. Condividere il post sui vostri social aiuterà Inside a Book a crescere

mercoledì 24 ottobre 2018

W.W.W. Wednesday #3

Buon mercoledì a tutti lettori,
sono stata indecisa se pubblicare il terzo appuntamento con la rubrica www wednesday oggi oppure qualcosa di diverso perchè in realtà dalla settimana scorsa è cambiato poco.
Poi ho deciso di pubblicarla lo stesso perchè la trovo carina e vedo che piace anche a voi, visto che quelli del mercoledì sono i post che ricevono più visite e commenti.

WWW WEDNESDAY

WWW Wednesday è la rubrica del mercoledì ideata dal blog Should Be Reading con la quale si risponde a queste tre domande:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Quali pensi sarà la tua prossima lettura?)

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?




Visto che la Salani editore me ne ha inviato una copia omaggio da recensire e che l'uscita è prevista per il 29.10.2018 sto leggendo Olga di carta - Misteriosa.

WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?


 Mai per amore è stata una lettura stupenda. Ve ne parlerò prossimamente ma vi anticipo che mi è molto piaciuto! Ho terminato anche Il peso dell'oro. Vi parlerò di questo nei prossimi giorni. Inoltre, ho finito anche un altro romanzo ma non posso svelarvi nulla fino a venerdì...quindi....stay tuned!


WHAT DO YOU THINK YOU'LL READ NEXT?

Non ne ho la più pallida idea.....suggerimenti? 

Che ne pensate?
Si accettano suggerimenti sulle prossime letture.
Rosy

P.S. condividere il post sui vostri social farà crescere Inside a Book

lunedì 22 ottobre 2018

COVER REVEAL - La strega della fonte di Sabrina Guaragno


Buon lunedì lettori,
come va? Cosa state leggendo di bello?
Il post di oggi è dedicato al cover reveal di LA STREGA DELLA FONTE di Sabrina Guaragno. Si tratta di un fantasy che promette un mix di avventure, ambientazioni romantiche e mistero.

Siete pronti per immergervi in questo mondo magico?

"Vedo le sue labbra incresparsi in un sorriso inquietante, e un brivido di freddo mi scende lungo la schiena. Capisco che sta per correre da come tende la schiena e le braccia davanti a sé, ed entrambe iniziamo la nostra reciproca corsa verso la
vittoria"



Titolo: La Strega della Fonte
Autrice: Sabrina Guaragno
Casa Editrice: Nativi Digitali Edizioni
Genere: Fantasy

22 NOVEMBRE 2018



Trama: Alaisa, una ragazza umile ma determinata, è pronta per partire per il viaggio più importante della sua vita, con l' obiettivo di raggiungere la dimora della famosa Strega della Fonte e diventare sua apprendista: il suo sogno fin da bambina!
Quello che Alaisa non sa, è che la magia conferisce grandi poteri, e per padroneggiarla al meglio è prima necessario fare i conti con le proprie aspirazioni e le proprie paure.
Il mondo segreto delle Streghe offre molte opportunità, ma anche molti rischi e ombre... tra tutti i nuovi intriganti personaggi che conoscerà, riuscirà a capire di chi potrà fidarsi, e da chi dovrà difendere tutto ciò che le è più caro?
Con La strega della fonte, Sabrina Guaragno ci porta in un nuovo universo Fantasy intricato e affascinante, in cui le atmosfere romantiche si mischiano ad altre cupe e inquietanti. E dove il potere della magia permette a maghi e streghe di realizzare i loro sogni, ma anche il manifestarsi di veri e propri incubi...



Vi ho incuriosito? Allora visitate il SITO WEB della saga, la PAGINA FACEBOOK  e l'account INSTAGRAM.

Rosy

P.S. Condividere il post sui vostri social aiuterà il blog a crescere.

venerdì 19 ottobre 2018

FUOCO INVISIBILE di Javier Sierra - Recensione

Buongiorno a tutti lettori!
Come va? Come vi avevo promesso mercoledì, oggi vi parlo di FUOCO INVISIBILE di Javier Sierra, edito da Dea, che ringrazio per avermene inviata una copia.


Titolo: Fuoco invisibile
Autore: Javier Sierra
Casa editrice: DeA Planeta
Pagine: 442
Prezzo: € 15,30


Trama: Il più grande mistero dell’umanità sta per essere svelato.
Al Trinity College di Dublino, il giovane e brillante «esperto di parole» David Salas ha appena finito il dottorato. Non ha programmi per l’estate, deve sgombrare l’ufficio dalle carte accumulate in lunghi anni di studio e, come se non bastasse, non vede di buon occhio le prossime nozze della madre con l’insulso fidanzato, di molti anni più giovane. Così, quando la sua responsabile gli propone di partire alla volta di Madrid in cerca di uno dei testi più rari e preziosi del Siglo de Oro, David accetta al volo l’occasione di cambiare aria e tornare nella terra dei suoi avi. Ma appena arrivato a Madrid si ritrova risucchiato nell’orbita dapprima di Paula, affascinante storica dell’arte, e poi di Victoria, vecchia amica di famiglia che dietro la facciata di rispettata scrittrice coltiva arcane e pericolose passioni. Ben presto, quello che per David doveva essere un incrocio tra una vacanza e una spedizione di lavoro si trasforma in un’incredibile e rischiosa avventura fra pregiate collezioni d’arte, misteriose scritte scolpite nella pietra e chiese romaniche sperdute nei Pirenei. Sarà un’indagine senza esclusione di colpi quella che porterà David a far luce sulla morte di un allievo di Victoria. E, forse, ad apprendere la verità sulla sorte del padre, scomparso molti anni prima in circostanze mai chiarite.

RECENSIONE
David Salas ha appena terminato il suo dottorato e viene convinto dalla sua responsabile ad imbarcarsi in un viaggio verso la Spagna alla ricerca di un libro tanto prezioso quanto antico. Ciò che non immagina è che il viaggio è stato orchestrato dalla madre su spinta di un'autrice molto famosa in Spagna, Victoria Goodman, nonchè vecchia amica del nonno di David. Victoria Goodman dirige un gruppo di intellettuali esperti nelle più disparate materie nella ricerca delle ricerche: il Graal.
Fuoco invisibile ha tante buone premesse: una trama intrigante, un mistero da svelare e un protagonista che non sembra male.
Buone premesse, appunto, perché di questo libro non mi è piaciuto quasi nulla, né la storia, né i personaggi né tanto meno l'assurdissimo finale.
Devo essere sincera: ho fatto fatica a concludere la lettura.
David Salas è un protagonista molto noioso, non avvezzo all'avventura e che si lascia trasportare molto facilmente dagli eventi che lo circondano, non ha forza di volontà e fa quello che gli dicono di fare: la sua responsabile gli dice di andare a Madrid e lui va, la madre compra il biglietto aereo e sceglie l'albergo e a David sta bene, uno strano messaggio lo obbliga a presentarsi ad un appuntamento a cui non vorrebbe andare e lui si presenta, una brillante scrittrice gli impone la sua presenza e quella del fantomatico gruppo che dirige e lui accetta a testa bassa. Inoltre, il nostro protagonista è estremamente prolisso.
I personaggi secondari sono tanti  e gli spunti per ottenere una bella squadra erano diversi, tuttavia l'autore non ha saputo gestirli, così mi sono trovata davanti ad una serie di figure con un nome ma senza carattere, che non mi hanno convinto per niente.
Devo ammettere che ho trovato l'intero romanzo estremamente noioso: la storia non si evolve, il racconto è lento e non coinvolgente. Per tutta la prima metà  non accade nulla e ci si trova di fronte ad una serie infinita di chiacchierate filosofiche. La seconda parte è un pochino più movimentata ma ciò che accade non è credibile.
Javier Sierra fornisce troppe informazioni e troppi dettagli concentrati in lunghi monologhi.
Devo, tuttavia, dare atto all'autore di aver fatto un ottimo lavoro di ricerca sulle tradizioni spagnole riguardanti il Graal, ma questo non è sufficiente.
In conclusione, ho trovato questo libro estremamente noioso e poco credibile. Mi ha delusa e non poco. Mi aspettavo una bella avventura, invece sono finita nel bel mezzo di un trattato filosofico.
Bocciato.

Voi lo avete letto?
Che ne pensate?
Rosy

P.S. Condividere il post sui vostri social aiuterà Inside a Book a crescere.

mercoledì 17 ottobre 2018

WWW WEDNESDAY #2

Buon mercoledì a tutti lettori!
Come va? Torna l'appuntamento con la rubrica www wednesday.


WWW WEDNESDAY

WWW Wednesday è la rubrica del mercoledì ideata dal blog Should Be Reading con la quale si risponde a queste tre domande:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Quali pensi sarà la tua prossima lettura?)

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?
Cosa stai leggendo?
 

Il peso dell'oro di Barbara Bellomo mi è stato inviato dalla Casa editrice e la lettura scorre molto velocemente. Per ora posso dire che mi sta piacendo, ma non voglio sbilanciarmi troppo. Mai per amore, invece, è sul kindle da un bel po' ed è arrivato il momento di dargli una chance. 


WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?
Cosa hai appena finito di leggere?

Ho iniziato questo libro con tante aspettative ma non sono rimasta per niente soddisfatta.  Troverete la recensione di Fuoco invisibile di Javier Sierra venerdì sul blog, per cui non vi anticipo nulla.

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READ NEXT?
Quale pensi sarà la tua prossima lettura?


Non ci crederete ma io ancora non ho letto questo libro. Eppure la Armentrout è una delle mie autrici preferite. Per cui penso proprio che Lontano da te sarà la mia prossima lettura.

Allora, che ne pensate? 
Avete letto uno di questi libri? 
Consigli per le prossime letture?
Rosy

P.S. Condividere il post sui vostri social farà crescere Inside a Book

lunedì 15 ottobre 2018

RELEASE PARTY: Vision di Alessia Coppola

Buon lunedì a tutti!
Come avete passato il fine settimana? Io sono stata al cinema a vedere uno di quei film che piacciono tanto al mio ragazzo: The predators........ Ero pronta al peggio ma, se devo essere sincera, non è stato malaccio.


Il post di oggi è dedicato al nuovo romanzo di Alessia Coppola: Vision. Si tratta di un distopico che promette di tenere il lettore con il naso incollato fra le pagine del libro.
L'uscita, a cura de La corte editore, è prevista per il 25 ottobre.




Titolo: Vision  
Autore: Alessia Coppola 
Casa editrice : La Corte Editore
Genere: Distopico 
Prezzo:  € 17,90 
Pagine: 384

DATA DI USCITA: 25 OTTOBRE



Trama:  2486 Reika vive in un mondo perfetto, in cui gli abitanti sono il risultato di un'attenta selezione genetica. Le razze sono suddivise in ghetti e a nessuno è permesso di oltrepassare i confini di Meridian City. Ma accadrà qualcosa che risveglierà in lei un potere sconosciuto. Arrestata e isolata, fuggirà e scoprirà un mondo diverso, perennemente in bilico tra la vita e la morte. Sotto l'assedio di una terribile minaccia, Reika verrà a conoscenza del grande inganno che ha tenuto sotto scacco la sua società perfetta e sarà pronta a fronteggiare ogni pericolo, con l'aiuto di Ares e degli altri Sopravvissuti. Conoscerà il dolore, la rabbia, ma anche l'amore e la verità. Sacrificherà se stessa, perché lei è la chiave per salvare i due mondi. Perché lei possiede l'occhio che tutto vede.



AUTORE:  Alessia Coppola è un’autrice, blogger e illustratrice pugliese. Artista poliedrica, nel 2014 ha aperto il blog letterario “Anima d’Inchiostro” e nel 2016 l’omonimo canale YouTube. Ha già all’attivo tantissimi romanzi pubblicati, tra cui Il Filo Rosso edito da HarperCollins Italia. Nel 2017 ha firmato un contratto con Newton Compton. Vision è il secondo romanzo con La Corte Editore.


Che ne pensate?
Rosy

P.S. Condividere il post sui vostri social aiuterà Inside a Book a crescere

mercoledì 10 ottobre 2018

WWW WEDNESDAY #1

Buongiorno lettori,
come state? Qui da me oggi è nuvolo e umido e fa freddino. L'autunno è ormai arrivato insieme alla copertina e alla tazza di the fumante che mi aspettano a casa dopo il lavoro.

Passando al blog....ho deciso di riprendere la rubrica WWW Wednesday perché credo che sia una vera fonte di nuovi libri: infatti, ogni volta che mi imbatto in questa rubrica aggiungo qualche libro alla mia TBR.
Quindi bando alle ciance e passiamo ai fatti.

WWW WEDNESDAY

WWW Wednesday è la rubrica del mercoledì ideata dal blog Should Be Reading con la quale si risponde a queste tre domande:
What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Quali pensi sarà la tua prossima lettura?)

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?
Cosa stai leggendo?

Fuoco invisibile mi è stato mandato dalla casa editrice  (che ringrazio) perché mi ispiravano un sacco sia la trama che la cover. Al momento la lettura procede lentamente, tuttavia le recensioni sono positive quindi cercherò di arrivare fino in fondo.

WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?
Cosa hai appena finito di leggere?

Ho adorato il primo volume della duologia di Alexandra Bracken e Traveller, secondo e ultimo volume, è stato all'altezza delle aspettative. Se vi piacciono i viaggi nel tempo e le storie avvincenti vi consiglio di leggere questa serie. Inoltre, la Bracken scrive divinamente.
La Armentrout è, ovviamente, una conferma: ero curiosa di leggere la storia di Seth e devo dire che non mi ha delusa per niente.

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READ NEXT?
Quale pensi sarà la tua prossima lettura?

Anche questo romanzo mi è stato inviato dalla casa editrice (che ringrazio) ed è arrivato nella mia libreria giusto ieri. Mi ispira un sacco e non vedo l'ora di leggerlo.

Che ne pensate? 
Avete letto qualcuno di questi libri?
Consigli sulle prossime letture?
Rosy

P.S. condividere il post sui vostri social aiuterà Inside a Book a crescere

martedì 25 settembre 2018

3 Libri di NetGalley che devo assolutamente leggere...

Buongiorno a tutti!
Ieri ho spulciato NetGalley alla ricerca di nuovi titoli e mi sono accorta di avere lo scaffale già decisamente pieno. Forse, prima di richiedere nuovi libri da leggere, sarebbe meglio che sfoltissi quelli che ho già. E sono tanti.
Così ne ho selezionati 3 che vorrei leggere entro la fine di ottobre o metà novembre. Vi va di dirvi quali di questi vi ispirano di più?

Le trame sono liberamente tradotte da me.


Titolo: Magic Harvest
Autore: Mary Karlik
Editore: Ink Monster, LLC
Pagine: 286

Trama: Le giovani fate stanno sparendo.
Layla non è mai appartenuta al reame delle fate, almeno metà di lei non vi appartiene, tuttavia non ha mai conosciuto nessun umano, nemmeno suo padre.
Quando aveva solo tre anni, il drago Fauth attaccò il festival delle fate, uccidendo la madre e il patrigno. E qualcuno pensa che quel giorno sarebbe dovuta morire anche lei.
Crescendo, nonostante le malelingue, Layla ha imparato che essere una mezzo sangue non è così male: può non avere la magia ma almeno è immune dalla malattia del ferro e sa usare una spada con la leggiadria degli elfi.
Sedici anni dopo, quando la sorellina di Layla viene rapita e portata attraverso un portale nel regno umano, lei fa di tutto per salvarla: è la più grande e la più forte e non lascerà che anche l'ultimo membro della sua famiglia scompaia per sempre senza lottare.
Solo qualcuno che appartiene ad entrambi i mondi può svelare la verità.


Titolo: Thief of Cahraman
Autore: Lucy Tempest
Casa editrice: Folkshore Press
Pagine: 322

Trama: dopo anni passati in fuga, Adelaide pensa che finalmente la sua vita solitaria e pericolosa sia finita, ma il suo mondo viene messo sottosopra quando una strega la rapisce e la porta in un regno lontano per mettere a segno un colpo impossibile. Se fallisce la sua nuova famiglia sarà sacrificata.
Per completare la sua missione, Adealaide è costretta a fingersi una nobildonna e partecipare ad una gara reale: il premio è la mano del principe mentre perdere significherebbe morte sicura.
Con l'approssimarsi della scadenza impostale dalla strega, Adelaide ha solo una possibilità per salvarsi e vivere una nuova vita con Cyrus, il bellissimo e misterioso ladro che le ha rubato il cuore.
Ma tutto è perduto quando il principe rivela la sua identità....


Titolo: A study in shifters
Autore: Majanka Verstraete
Casa editrice: Monster House Books LLC
Pagine: 300


Trama: la diciassettene Marisol Holmes sarà pure la bis - bis- bis- bis nipote di Sherlock Holmes, ma è difficile vivere all'altezza di un cognome quando quando un solo errore può significare la tua rovina.
Dopo essersi fidata del ragazzo sbagliato in un caso totalmente sbagliato, Marisol convince il Conclave, un organizzazione segreta di detective che risolvono casi super-naturali, a darle un'altra possibilità per dimostrare il suo valore e, magari, anche per curare il suo cuore spezzato.
Dopotutto, come mezzosangue in grado di trasformarsi in un giaguaro, Marisol è qualificata per risolvere il caso di omicidio e ogni indizio la porta verso il colpevole: un'altro mezzo sangue in grado di trasformarsi in un giaguaro. Qualcuno della sua gente è coinvolto nel caso o è solo un tentativo per spodestare la madre dal trono?
Ma anche il suo migliore amico, Roan, scompare, e forse è il prossimo obiettivo del killer. La posta in gioco è appena cresciuta rispetto agli intrighi politici.
Proprio nel momento in cui le cose non potevano peggiorare, l'ex fidanzato di Marisol, Mannix, si è trasformato in un sinistro nemico per lei.
Marisol teme che questo caso potrebbe essere molto più personale di quanto avrebbe potuto immaginare.


Allora che ne pensate? 
Vi incuriosiscono?
 Rosi
P.S. condividere il post sui vostri social aiuterà Inside a Book a crescere.

domenica 9 settembre 2018

I 5 libri più belli che ho letto nel 2018 (...fin'ora)

Buona domenica lettori,
per l'articolo di oggi ho pensato di parlarvi dei cinque libri più belli che ho letto fin'ora. 
Da sempre settembre segna, per me, un nuovo inizio, un po' come gennaio, ed è per questo motivo che sono andata a rivedere tutti i libri che ho letto fino ad oggi e ho deciso di mostrarvi i 5 che mi sono piaciuti di più.
Se cliccate sul titolo sarete rimandati alla relativa scheda di goodreads.
Pronti?



  1. THE ETERNAL è stata una vera sorpresa. Ve ne ho parlato QUI e si piazza dritto dritto al primo posto della mia classifica. In questo romanzo c'è tutto: romance, mistero, thriller, suspence e fantasy. Se siete ferrati con l'inglese vi consiglio di leggerlo.
  2. Al secondo posto troviamo TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO, da qui è stato tratto anche un film molto carino. Ve ne ho parlato QUI
  3. Terzo posto per THE BEAUTIFUL AND THE CURSED. Anzi quasi un pari merito con il libro precedente. So che questa scelta stupirà molti e quindi ecco la mia spiegazione: mentre per il libro di Jenny Han sono corsa a prendere i sequel, per il romanzo di Page Morgan no. Infatti, devo ancora acquistare il secondo volume. 
  4. Quarto posto per TRAVELLER: ho adorato la storia d'amore dietro le pagine di questo libro, ma non solo. La Bracken è un'autrice molto brava e vi parlerò presto di questa serie che ha come tema dominante i viaggi nel tempo.
  5. Quinto posto per L'AMORE E' UN GIOCO PERICOLOSO. Si tratta di un romance molto carino e leggero con un protagonista maschile davvero simpatico e particolare. Al di là della storia che ho trovato davvero carina, quello che ho apprezzato di più è stato il fatto che è proprio il protagonista maschile a raccontarci le sue avventure e questo non capita spesso.
Questi sono i cinque libri più belli che ho letto fino ad oggi. 
Quali sono i vostri?
Che pensate delle mie scelte?

Rosy

P.S. condividere l'articolo sui social aiuterà il mio blog a crescere. Grazie!

venerdì 24 agosto 2018

THE ETERNAL di Bianca Hunter

Buongiorno a tutti lettori,
oggi voglio parlarvi di un libro fantastico che ho potuto leggere grazie a NetGalley. Si tratta di THE ETERNAL di Banca Hunter.
Io adoro NetGalley! Non avete idea di quanto potenziale ci sia in questa piattaforma e il libro di cui vi parlo oggi ne è la prova!


Titolo: The Eternal
Autrice: Bianca Hunter
Casa editrice: --
Pagine: 299
Prezzo: USD 3,49

Trama (liberamente tradotta da me): Quando la diciassettenne Evelyn perde la sua famiglia in un tragico incidente stradale, la ragazza viene mandata a vivere con una zia che conosce poco nell' isolato paesino di Greyhaven, Scozia.
Ma c'è qualcosa che non va in questo paese. Gli abitanti sono tutti straordinariamente belli, con occhi azzurro ghiaccio e pelle perfetta.
Dopo aver incontrato il taciturno e maleducato Blake Greyson, l'unica cosa che Evelyn desidera più di tutto è andarsene e non tornare più indietro.
Quando i suoi sogni vengono infestati dal fantasma di una donna ormai morta, Evelyn è costretta a scoprirne la ragione. Le sue indagini, tuttavia, portano solo ad un mistero ancora più profondo e alla scoperta, ancora più difficile da comprendere. della natura di Greyhaven e dei suoi abitanti.
Quando la tragedia si abbatte nuovamente su di lei, Evelyn scopre la verità  su quello che realmente sta accadendo e si lega inspiegabilmente a Blake. Evelyn è attratta da questo ragazzo che sembra essere al centro di un oscuro segreto, ma più si avvicinano, più le loro vite sono in pericolo.


La quarta di copertina di questo libro mi ha subito attirata per cui ho richiesto di essere autorizzata a riceverne una copia e fortunatamente ho potuto leggere il primo volume di una trilogia che ha dell'incredibile.
The Eternal di Bianca Hunter mi ha lasciato molto sorpresa. In questo primo volume troviamo suspence, mistero, un po' di thriller e una componente romance che non appesantisce la lettura e che non è l'elemento portante della storia.

Evelyn è costretta a trasferirsi in un paesino della Scozia a seguito della morte di tutta la sua famiglia in un incidente stradale e ciò che subito la colpisce è che Greyhaven sembra nascosta nel nulla: c'è un'unico punto d'accesso e di uscita dal paese, coperto giorno e notte dalla nebbia, nessun mezzo di comunicazione, nè linea telefonica, nè internet e tutti i suoi abitanti sono particolarmente giovani e belli.
E' subito chiaro al lettore che qualcosa di magico sta per entrare in scena ma la verità non viene svelata nei primi due capitoli come accade in molti libri del genere.
L'autrice è meravigliosamente abile ad ingannare il lettore, a portarlo a credere di aver capito tutto per poi stravolgere l'intero corso degli eventi. Il suo stile è fantastico, superbo, e cattura l'attenzione senza far perdere mai l'interesse.

Bianca Hunter ha fatto un ottimo lavoro anche con i suoi personaggi: tutti, dai protagonisti ai personaggi secondari, sono ben descritti, hanno un ruolo ben preciso e il lettore è convinto, alla fine del libro, di conoscerli bene, come fossero propri amici.
Evelyn è una ragazza davvero sfortunata che ha patito la morte della famiglia, e come potrebbe essere diversamente, e soffre ancora di più il trasferimento in Scozia. E' una ragazza delusa, disincantata che viene travolta dagli eventi. Tuttavia, nel corso della storia, il suo personaggio cresce, diventa forte, accetta il suo destino e prova a combattere le avversità fin che può. Evelyn mi è piaciuta davvero molto.
Blake è un ragazzo taciturno quanto rude. All'inizio non mi andava molto giù ma poi ho imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo. Il suo personaggio è caparbio, determinato e carismatico, un vero leader insomma.
Tra i personaggi secondari spiccano Ravenna e Tristan, sorella e miglior amico di Blake.
Per quanto riguarda "il cattivo", di cui nulla vi dico sull'identità altrimenti che gusto c'è, l'autrice avrebbe potuto fare di più. Credo tuttavia, che avrà modo di rifarsi nel prossimo volume, perchè si tratta di un personaggio con moltissimo potenziale.

Come dicevo prima, l'intreccio si muove su diversi piani: fantasy, thriller, mistero e romance. Non nascondo di aver interrotto un paio di volte la lettura per accendere la luce e guardarmi intorno: sono una fifona, lo sapete.
In conclusione vi straconsiglio di leggere questo libro se siete un po' ferrati con l'inglese. Devo dire che non si tratta di una lettura particolarmente difficile e la ritengo adatta anche ai meno pratici della lingua.
Spero che venga pubblicata anche in Italia un giorno.

Che ne pensate?


Rosy

P.S.: Condividere la recensione sui vostri social aiuterà il mio blog a crescere.

mercoledì 22 agosto 2018

L'attraversaspecchi #1 - FIDANZATI DELL'INVERNO - Christelle Dabos

Buongiorno a tutti,
sono tornata dal mare da quasi una settimana e tra risistemare le valige, riprendere possesso delle mie cose, ritornare alla normalità, sono riuscita a mettere mano al blog solo oggi.
Come avete passato queste ultime settimane?
Io ho finito di leggere il primo volume della serie L'attraversaspecchidi cui vi parlo oggi, e sono riuscita a vedere il film To all the boy's I've loved before, che ho trovato davvero bello e fedele al libro. Credo che lo vedrò una seconda volta con mia sorella....bellissimo.
Ok, è arrivato il momento di parlarvi di Fidanzati dell'inverno.


Titolo: Fidanzati dell'inverno
Autore: Christelle Dabos
Casa editrice: Edizioni e/o
Pagine: 512
Prezzo: € 16,00


Trama: L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in quattro volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatrice di un museo finché le Decane della città decidono di darla in sposa al nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi. Questo significa trasferirsi su un’altra arca, “Polo”, molto più fredda e inospitale di Anima, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra di loro. Ma per quale scopo è stata scelta proprio lei?Tra oggetti capricciosi, illusioni ottiche, mondi galleggianti e lotte di potere, Ofelia scoprirà di essere la chiave fondamentale di un enigma da cui potrebbe dipendere il destino del suo mondo. Fidanzati dell’inverno è il primo capitolo di una saga ricca e appassionante che sta conquistando migliaia di lettori giovani e adulti.


Devo essere sincera. Sono stata colpita dalla copertina di questo libro e dalla trama accattivante. Questo è il motivo per cui ho deciso di prendere subito il primo volume di questa serie.

Non so cosa mi abbia frenata nella lettura, fatto sta che ho aspettato agosto per iniziare a leggerlo e l'ho finito solo ora.
Non vi racconto nulla della trama perché penso che la quarta di copertina dica già abbastanza, per cui sorvolo e passo direttamente a dirvi cosa ne penso.

Innanzitutto, devo lodare l'abilità dell'autrice nella creazione del mondo in cui è ambientata questa storia. Si tratta di un universo  particolare: dodici piccoli pianeti, chiamati Arche, che ruotano attorno a quello che rimane della Terra. Ogni Arca è governata da uno Spirito di Famiglia e ha le sue tradizioni e le sue particolarità.
L'autrice ha creato magistralmente un universo ricco di dettagli e sfaccettature che non è difficile per il lettore da immaginare. Le descrizioni di luoghi e ambientazioni sono minuziose e particolareggiate e rendono reale un mondo che in realtà e solo frutto dell'immaginazione di una bravissima scrittrice.

Quanto ai personaggi: Christelle Dabos si è concentrata quasi esclusivamente sulla protagonista Ofelia, lasciando in secondo piano tutti gli altri. Persino il protagonista maschile, Thorn, sparisce davanti all'importanza che l'autrice ha dato ad Ofelia.
La protagonista è una ragazza timida, consuetudinaria, che ama la sua routine e detesta i cambiamenti, tuttavia affronta la situazione in cui viene a trovarsi improvvisamente con coraggio e forza. Ofelia è tanto timida e goffa all'inizio del romanzo quanto "tosta", cocciuta e caparbia alla fine.
http://www.missholly.fr/
Di Thorn posso solo dirvi che è un ragazzo molto riservato e ligio al dovere, che prende sul serio ogni cosa e non mostra al pubblico, e nemmeno ai propri cari, alcuna debolezza.
Mi è spiaciuto molto che l'autrice non abbia lasciato più spazio a Thorn ma spero nei prossimi libri. Credo che questo personaggio abbia molto da dire ancora.
Anche i personaggi secondari non vengono considerati dall'autrice, di loro sappiamo molto poco ed è un peccato.

Fidanzati dell'Inverno è un buon primo volume di una serie che ha tutta l'aria di promettere bene. La trama è molto articolata, eventi e personaggi si intracciano tra di loro in modo perfetto. Il racconto mi ha tenuta incollata alle pagine e non sono stata contenta finché non ho portato a termine la lettura. Direte che ci ho messo un sacco a leggerlo: sì sono andata al mare e non ho portato il Kindle, ma riprendere la lettura di Fidanzati dell'inverno è stata la prima cosa che ho fatto rientrando a casa.
Vi consiglio di dare un'opportunità a questo primo volume.
Io sicuramente leggerò i seguiti, e voi?


Rosy

mercoledì 1 agosto 2018

Dammi mille baci - Tillie Cole

Buongiorno a tutti,
come va? Io sono pronta per le ferie....nel senso che oggi è il primo giorno di ferie ma devo ancora preparare la valigia e organizzarmi per partire. Sarò al mare dai parenti del mio moroso per i prossimi venti giorni. Non vedo l'ora!
Stavo pensando di portarmi dietro il kindle e leggere qualcosa di leggero. Avete dei suggerimenti da darmi?

Oggi voglio parlarvi di un libro molto bello che ho letto in un paio di giorni, tuttavia devo fare una piccola critica alla casa editrice che ha scelto di non spiegare al lettore a cosa andava in contro con la lettura di questo romanzo.

QUESTA RECENSIONE CONTIENE SPOILER: so che non è carino e non è mai capitato che spoilerassi la trama di un romanzo nelle mie recensioni. Ma atteso il tema di cui tratta, che non viene minimamente considerato dalla quarta di copertina, mi sento in dovere di avvisare i lettori.



Titolo: Dammi mille Baci
Autore: Tillie Cole
Casa editrice: Always publishing
Pagine: 349
Prezzo: € 11,81 (Amazon)


Trama: Poppy Litchfield ha solo nove anni quando si lancia nell’avventura più grande della sua vita, collezionare mille baci capaci di farle scoppiare il cuore. Il suo vicino di casa e migliore amico è il perfetto compagno per quest’avventura.
Poppy ha tutto quello che potrebbe desiderare: gioia, risate, baci da togliere il fiato, e il vero amore.
Ma crescere è difficile e l’amore può non essere in grado di superare tutti gli ostacoli...
Quando il diciassettenne Rune Kristiansen torna nella tranquilla cittadina della Georgia in cui ha abitato da bambino, ha in mente solo una cosa.
Scoprire il motivo che ha spinto la sua inseparabile amica d’infanzia a escluderlo dalla sua vita senza una parola di spiegazione.
Ma il suo cuore potrebbe rompersi di nuovo...


Come potete leggere dalla quarta di copertina, niente fa immaginare al lettore che questa potrebbe essere una storia che non vorrebbe leggere; credo che il lettore debba sempre essere avvisato se nel libro che si accinge a leggere c'è qualcosa di forte che potrebbe sconvolgerlo come accade per Dammi mille baci di Tillie Cole.